Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi


 

Il 13 giugno fuori da una delle prigioni israeliane non c'era il deserto di sempre, come i soliti giorni estivi, con il caldo feroce come i muri di cinta. Una moltitudine di uomini, donne e bambini sfidavano la calura e l'arroganza di quelle mura, di quegli uomini armati; erano felici, qualcuno sventolava la bella bandiera della Palestina.

Quelli elencati sono solo spunti per una riflessione più ampia che dovrebbe essere svolta all'interno del movimento di classe, per la comprensione del cambio di passo che le oligarchie occidentali stanno effettuando per gestire la crisi capitalista e di quali sono i “modelli” che intendono adottare, per rendere più efficacie l'azione di prevenzione, controllo e repressione. Tra quelli presi più in seria considerazione c'è proprio quello sionista.

È da quindici anni in qua, a partire dalla proclamazione della cosiddetta “guerra al terrorismo”, che si sta verificando un aggravamento di anno in anno della normativa e della prassi repressiva e di controllo applicata negli Usa e nei paesi dell'Unione Europea.

Il Fronte Popolare per la Liberazione saluta la liberazione di Khalida Jarrar dalle prigioni dell'occupazione, dichiarando che la compagna ha vinto con volontà, fermezza e determinazione la repressione del carcere sionista.

Oggi l'associazione Addameer (in supporto ai prigionieri palestinesi) ha annunciato la data del rilascio per il membro del Consiglio legislativo palestinese Khalida Jarrar è stata fissata per domani, venerdì 03 giugno 2016.

Subscribe to Feed prima pagina
I primi anni del FPLP

Il contesto palestinese

Leaders del FPLP

Strategia per la Liberazione della Palestina

CAMPAGNA PRIGIONIERI PALESTINESI

Campagna per la liberazione di Sa'adat

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente