admin's blog

Una mattina mi son svegliato ed ho trovato Israel...

Considerazioni sulle celebrazioni del 25 Aprile 2016 a Milano

Il 25 aprile 2016 ha evidenziato in maniera chiara alcuni elementi che vale la pena di ricordare. Milano è governata dal 2011 da una giunta sostenuta da Sel, Rifondazione Comunista, egemone il PD, il più a destra nel paese.

Non vogliamo oggi entrare nel merito delle politiche che hanno governato questi ultimi 5 anni, i crimini sono tanti: dal sostegno ad Israele, fin dai primi giorni di insediamento della Giunta arancione-sionista, all'abbandono e alla criminalizzazione delle periferie, Expo, gli sgomberi dei centri sociali antagonisti e le vie preferenziali per chi non disturba il manovratore, così come gli accordi con quelle cooperative che lucrano sui migranti, che stanno zitte nei confronti delle politiche discriminatorie e inerti di fronte alla tragedia di chi scappa dalle guerre imperialiste e colonialiste italiane (Iraq, Siria, Libia ed altri paesi africani).

FPLP: le dichiarazioni di Abbas al giornale tedesco Der Spiegel sono un attacco alle lotte del popolo palestinese

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina rinnova la sua richiesta all'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) e al Comitato esecutivo di ritenere l'Autorità palestinese e i suoi funzionari politici responsabili degli attacchi in corso contro il popolo palestinese, la sua lotta e la sua rivoluzione, sottolineando le nuove dichiarazioni del Presidente dell'ANP Mahmoud Abbas al giornale tedesco Der Spiegel in cui si vanta della sua politica di coordinamento della sicurezza, una provocazione contro il popolo palestinese, lontano dall'opinione popolare sempre più convinta del fallimento della politica dell'ANP e l'inutilità del suo approccio che ha portato solo altri disastri.

In particolare il Fronte ha denunciato la condanna di Abbas contro la resistenza palestinese, il suo vanto per il coordinamento della sicurezza e la repressione esercitata contro i palestinesi, in particolare la sua “orgogliosa” ammissione di aver fatto arrestare di recente tre giovani palestinesi accusandoli di pianificare ed effettuare attacchi contro l'occupazione, esponendo questi giovani palestinesi in pericolo sia dall'Autorità palestinese sia dall'Occupazione.

Il FPLP si congratula con il Blocco studentesco Abu Ali Mustafa per il risultato ottenuto alle elezioni dell'Università Nazionale Palestinese

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina estende le sue sincere congratulazioni a tutti gli studenti dell'Università Nazionale Palestinese di Betlemme per le elezioni democratiche dell'Unione degli studenti, caratterizzate da un'onesta competizione tra i blocchi degli studenti.

In particolare il FPLP si congratula con i compagni del Blocco del martire Abu Ali Mustafa per aver ottenuto 10 seggi alle elezioni; ciò a fronte di 20 vinti dall'Alleanza de martire Yasser Arafat, che comprende gli studenti di Fatah, i sostenitori del FDLP e il Partito Popolare. Si tratta di un seggio in più rispetto al numero ottenuto l'anno scorso. Inoltre il Blocco dell'Iniziativa Nazionale ha vinto tre seggi.

Il PLUF rifiuta il documento sulla Previdenza Sociale dell'Autorità palestinese perché ingiusto nei confronti dei lavoratori

Il PLUF (Progressive Labor Union Front - Fronte Unito dei Lavoratori Progressista) ha rinnovato il suo rifiuto del testo sulla Previdenza Sociale del 2016 varato dall'ANP, dichiarando che non riesce a fornire alcuna protezione sociale e dignità ai lavoratori.

IL PLUF è parte di una campagna nazionale per la sicurezza sociale e ha partecipato ad una riunione nazionale palestinese sulla legge di Previdenza Sociale lo scorso 5 aprile a Ramallah, con un'ampia partecipazione dei sindacati, delle organizzazioni della società civile e dei membri del Consiglio legislativo palestinese, organizzazioni oggi unite nel respingere la legge.

Pages

Subscribe to RSS - admin's blog

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

User login