admin's blog

Nuova dichiarazione del movimento dei prigionieri palestinesi: chiediamo urgente azione per affrontare i piani di esecuzione dei prigionieri

Il movimento dei prigionieri palestinesi, impegnato nello Sciopero della Libertà e della Dignità all’interno delle prigioni israeliane ha emesso una nuova dichiarazione il 6 maggio, 20° giorno dello sciopero della fame.

Foto copertina: Poster of imprisoned leaders, Hafez Omar. Pictured, clockwise, from top left: Marwan Barghouthi, Ahmad Sa’adat, Abbas Sayyed, Zaid Bseiso, Wajdi Jawdat. The slogan reads: Your hunger is resistance.

Lo sciopero è stato lanciato da 1500 prigonieri palestinesi il 17 aprile, nella giornata dei prigionieri palestinesi, e ad esso si sono uniti una serie di noti leader del movimento dei prigionieri e del movimento nazionale palestinese. Marwan Barghouti, membro del comitato centrale di Fatah, ha lanciato lo sciopero; e leader di tutti i movimenti politici palestinesi, inclusi il segretario generale del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, Ahmad Sa’adat, il leader del FPLP Ahed Abu Ghoulmeh, il leader del Islamic Jihad Zaid Bseiso, i leader di Hamas Hasan Salameh e Abbas al- Sayyed, il leader del FDLP (Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina) Wajdi Jawdat, il leader del Partito Popolare Bassam Khandakji e molti altri, inclusi i prigionieri detenuti da più tempo Nael Barghouti e Karim Younes.

L'ANPI invita alla difesa della brigata ebraica, la risposta di Ugo Giannangeli

Veniano, 16 Aprile 2017

Leggo sul Corriere di ieri 15 Aprile l’articolo “L’ANPI al sindaco: difenda la brigata ebraica” a firma Paola D’Amico; mi complimento con l’autrice: non compare mai la parola “Israele” che dovrebbe rappresentare l’unico argomento sul tema e che è l’unico obiettivo della contestazione rispetto alla quale si sollecita la difesa.

Comunicato in solidarietà all'attivista BDS milanese e contro le intimidazioni sioniste

Un appello farneticante e demenziale è apparso su L’informale, un sito sionista che demonizza come “aggressiva” la campagna BDS contro la Technion - portata avanti dalle studentesse e dagli studenti di Torino - e che glorifica i peggiori criminali della storia come ad esempio il terrorista Ariel Sharon, che fu l’ideatore dell’orrenda strage di palestinesi e libanesi nei campi di Sabra e Chatila.

Persino la Commissione delle Nazioni Unite suggerì le dimissioni di Sharon, mai attuate.

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina denuncia l'aggressione imperialista contro la Siria

Questo attacco ha lo scopo di prevenire una qualsiasi seria e imparziale indagine internazionale relativa agli eventi di Khan Sheikhun, serve a liquidare la sovranità siriana e a sostenere le forze più reazionarie e violente, esponendo la falsità delle affermazioni dell'amministrazione Trump di ''combattere il terrorismo''.

Il PFLP vede questa aggressione svolta in piena collaborazione con l'entità sionista e con i vari regimi reazionari arabi che perseverano nel progetto dello smantellamento dello Stato siriano, si tratta di un tentativo di tagliare la strada agli sforzi politici delle Nazioni Unite per una soluzione che preservi l'unità della Siria e del suo popolo.

Pages

Subscribe to RSS - admin's blog

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

User login