admin's blog

17
Dec 2014

Il FPLP piange la scomparsa del compagno e leader nazionale Adnan Jaber

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, il suo segretario generale, il compagno Ahmad Sa'adat, il vice segretario generale, il compagno Abu Ahmad Fuad, l'Ufficio Politico, il Comitato centrale, i quadri e i membri del partito piangono la scomparsa del leader nazionale, il compagno Adnan Jaber (Abu mithqál), membro del Comitato centrale del PFLP, morto all'età di 73 anni lo scorso 16 dicembre dopo una lunga vita spesa nella lotta per la liberazione della Palestina.

Il Fronte invia le più sentite condoglianze alla famiglia del combattente per la libertà e alle masse del popolo palestinese, salutando la sua lunga storia di lotta. Il nostro compagno è nato a Gerusalemme nel 1942, si unì al Movimento Nazionalista Arabo come studente in Siria, dove ha studiato filosofia e ha partecipato all'establishment della ANM in Siria. E' stato arrestato e sottoposto a gravi forme di tortura.

Dopo la guerra del 1967, ha continuato la sua lotta nel FPLP in campo politico, militare. Fu presto arrestato e condannato a 8 anni di prigione e alla deportazione, espulsione che è stata bloccata con la lotta politica e giuridica. Fu poi riarrestato più volte e tenuto in prigioni israeliane, tra cui una recente detenzione amministrativa senza né accusa né processo nel 2003.

17
Dec 2014

FPLP piange il martire di Qalandiya e condanna l'immobilità della leadership ufficiale palestinese

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina ha rilasciato una dichiarazione lo scorso 16 dicembre, per unirsi al lutto delle masse palestinesi per la morte del giovane ventunenne del campo profughi di Qalandiya, Mahmoud Abdullah Adwan, ucciso durante un nuovo crimine sionista: sparato a sangue freddo dalle forze di occupazione.

Il Fronte ha invitato le fazioni della resistenza e le masse palestinesi a continuare l'escalation di resistenza in risposta ai crimini dell'occupazione, come un vero deterrente per il terrore dei soldati e dei coloni. Inoltre la leadership ufficiale palestinese deve prendere serie posizioni e decisioni in risposta alle chiare richieste del popolo, in particolare quella di porre fine immediatamente alla cooperazione per la sicurezza con l'occupante.

11
Dec 2014

FPLP: ampliare la resistenza in tutte le sue forme come risposta all'omicidio di Abu Ein

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina si unisce al lutto del popolo palestinese per la perdita del leader Ziad Abu Ein, membro del Consiglio Rivoluzionario di Fatah e presidente del Comitato contro il Muro e gli insediamenti.

Abu Ein è morto dopo essere stato attaccato dai soldati dell'occupazione che reprimevano con l'uso di gas lacrimogeni una manifestazione pacifica, che aveva invece lo scopo di piantare alberi d'ulivo sulla terra del villaggio Turmusayya, a nord di Ramallah, i cui cittadini sono continuamente minacciati dalla confisca delle loro terre e dalla colonizzazione.

9
Dec 2014

Israele bombarda la Siria. L’Onu: "Tel Aviv sostiene gli islamisti"

Nuovo bombardamento Israeliano in territorio siriano. Secondo quanto affermato da fonti anonime del cosiddetto ‘Stato Ebraico’ sabato scorso i caccia con la stella di David hanno bombardato alcune postazioni militari in Siria, probabilmente per colpire e distruggere missili e armi destinate a Hezbollah, movimento di resistenza sciita libanese che combatte in patria e anche nel paese confinante contro le milizie islamiste.

Non è la prima volta negli ultimi tre anni che le forze militari israeliane hanno compiuto attacchi in territorio siriano. L'ultima incursione aerea risale a marzo quando i caccia avevano preso di mira alcune postazioni militari governative nella regione di Quneitra, vicino al Golan occupato da Israele nel 1967.  Dopo i bombardamenti, le autorità siriane hanno informato che “il nemico israeliano ha attaccato la Siria prendendo come obiettivo due regioni (controllate da Damasco n.d.r.) nella provincia della capitale: il settore di Dimas, vicino al confine con il Libano, e quello dell'aeroporto internazionale” di Damasco.