admin's blog

Il FPLP denuncia il colpo di stato in Brasile ed esprime il suo sostegno ai movimenti popolari brasiliani

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina sostiene i movimenti e le classi popolari del Brasile nel denunciare e chiedere la fine del "colpo di stato costituzionale”, supportato dagli Stati Uniti, messo in atto contro il governo democraticamente eletto della presidente Dilma Rousseff.

Il colpo è stato orchestrato dalla estrema destra, le élite e i principali settori capitalisti dell'economia brasiliana, in combutta con il capitale globale e l'imperialismo degli Stati Uniti. Le fondazioni della destra americana che finanziano gli attacchi al mondo del lavoro e ai movimenti popolari, e che finanziano le organizzazioni della lobby sionista negli Stati Uniti e Unione europea nelle loro campagne anti-palestinesi, sono le stesse che stanno finanziando le élite della destra brasiliana nella loro campagna contro il governo di Dilma Rousseff e il Partito dei lavoratori.

Autorità Nazionale Palestinese arresta lo studente attivista Kifah Quzmar per un post su Facebook

Dopo l’arresto di oltre 150 palestinesi da parte di Israele per aver “incitato” alla violenza attraverso dei post sui social network, anche l’Autorità Nazionale Palestinese si è resa responsabile dell’arresto di uno studente palestinese, Kifah Quzmar, a seguito di indagini riguardanti un suo post su Facebook.

Quzmar, studente di sinistra molto attivo politicamente all’università di Bir Zeit con il Progressive Democratic Student Pole, è stato arrestato dalle forze di sicurezza della ANP il 12 maggio, mentre tornava verso casa dall’università. La sua detenzione è stata estesa a 15 giorni per interrogarlo riguardo al suo utilizzo dei social media.

Quzmar era stato attaccato già in precedenza dalle forze di sicurezza palestinesi per aver protestato contro gli incontri e i negoziati dell’ANP con i leader e gli ufficiali israeliani, e diverse volte era stato convocato e sottoposto a interrogatori dall’intelligence dell’ANP.

Le forze di sicurezza palestinesi collaborano con le forze di occupazione israeliane, condividendo informazioni con i suoi uffiiciali. Il presidente Mahmoud Abbas si è vantato dell’efficienza di questa collaborazione con Israele nel contrastare l’intifada in corso, mentre le forze di occupazione israeliane si sono congratulate con gli ufficiali della ANP per aver arrestato i palestinesi presumibilmente coinvolti nella resistenza.

Gli attacchi al movimento BDS indicano la crescente forza globale del boicottaggio dell'occupazione

Il compagno Khaled Barakat, in un'intervista rilasciata alla redazione del portale del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, in merito ai recenti attacchi contro il movimento BDS ha dichiarato: “Il continuo attacco sionista contro il movimento del boicottaggio internazionale, noto come movimento BDS, dimostra lo sbando ed il contesto fallimentare dello Stato di occupazione nell’affrontare l’ampia diffusione di questo movimento internazional

Orgogliosi di essere ribelli

...quello che il sionismo ci vuole far credere

Uno spettro si aggira per l’Europa, è lo spettro dell’antisemitismo. Così han dichiarato le lobby sioniste, sostenute dai media e da una forte dose di viltà e servilismo.

Pages

Subscribe to RSS - admin's blog

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

User login