admin's blog

Grazie Maurizio, che la terra ti sia lieve

Stanotte ci ha lasciati il compagno Maurizio Musolino, con cui tante volte abbiamo attraversato le stesse strade in direzione Palestina: da Beirut, nel campo di Chatila, a Piazza Tahir al Cairo dopo l’eccidio dell’operazione “Piombo Fuso”, mentre stavamo cercando di entrare a Gaza e portare la nostra solidarietà ai palestinesi, fino alle iniziative svolte a Roma, a Milano, etc.

Sempre disponibile, sempre gentile, Maurizio.

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina rende omaggio alla vittoria del compagno Bilal Kayed

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina ha annunciato la sospensione dello sciopero della fame del compagno Bilal Kayed, avvenuto in seguito ad un accordo che determina la data del suo rilascio mettendo fine alla sua detenzione senza rinnovo, pone fine al suo isolamento e consente le visite ai familiari.

Il FPLP afferma che questa è una vittoria per il compagno Bilal, per i suoi compagni e per tutto il movimento dei prigionieri. E' un risultato significativo per il popolo palestinese e rappresenta una sconfitta per il sistema carcerario sionista, il fallimento dei tentativi di reprimere il compagno Bilal sottoponendolo ad una detenzione a tempo indeterminato.

Brigate Abu Ali Mustafa: reagiremo agli attacchi sionisti contro i prigionieri

A seguito della grave escalation dell'occupazione sionista e la sua amministrazione penitenziaria, nella repressione, gli attacchi e i crimini che minacciano la vita dei nostri coraggiosi prigionieri, guidati dal leader, il compagno Segretario Generale Ahmad Sa'adat e dalla lotta del compagno Bilal Kayed noi delle Brigate Abu Ali Mustafa, il braccio armato del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, affermiano che non ci sarà una pausa di fronte alla persistenza dell' occupante nei suoi attacchi criminali e alla repressione in corso contro i prigionieri.

La nostra pazienza non sarà lunga, e noi e la nostra gente risponderà con fermezza in tutti i campi ed in ogni luogo.

La vittoria è inevitabile

Brigate Abu Ali Mustafa
4 agosto 2016

FPLP sottolinea "sfiducia" per il vertice arabo in Mauritania

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina ha affermato che non ha alcuna fiducia nei risultati del 27° Vertice arabo tenutosi ieri nella capitale mauritana di Nouakchott, in risposta alla dichiarazione finale del vertice. Questa affermazione non era altro che una copia carbone delle risoluzioni dei vertici arabi negli ultimi anni e riflette la situazione della Lega araba, che da tempo ha perso la fiducia dei popoli arabi come un mezzo per esprimere seriamente le loro aspirazioni.

Il Fronte ha notato che non vi è alcun beneficio dalle conferenze arabe o vertici se hanno perso la causa centrale e la credibilità nel difendere gli interessi della nazione araba, e fino a quando i regimi arabi hanno il controllo dei risultati di questi vertici, le decisioni restano col fine di servire le agende dei regimi, mentre alimentano il fuoco del conflitto settario nella regione, mentre l’ago della bussola è lontano dal conflitto centrale.

Pages

Subscribe to RSS - admin's blog

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

User login