Apartheid

11
May 2015

Fuori Israele dalla Fifa! Calendario napoletano per le iniziative di Cartellino Rosso all’Apartheid Israeliana

Il 29 maggio a Zurigo il Congresso FIFA voterà la richiesta palestinese di sospendere la Federazione Israeliana

L'estate scorsa le forze armate israeliane hanno ucciso più di 2200 persone a Gaza. L'esercito israeliano fa esercitazioni violente con gran dispiegamento di forze per la deportazione di centinaia di palestinesi che vivono nelle comunità rurali 1 nel nord della Valle del Giordano, costringendo intere famiglie a lasciare le proprie case ed a spostarsi, pena la distruzione delle loro abitazioni.

5
May 2015

Le Università del Sud Africa si uniscono al boicottaggio accademico di Israele

La risoluzione per il Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (BDS) è il risultato dell'appello al paese del Ministro dell'Istruzione e della Formazione Superiore , Dr. Blade Nzimande [nelle foto] per il sostegno al boicottaggio accademico del “[regime] di apartheid di Israele”.

Il giornale Live Times di lunedì [4 maggio] ha riportato che gli organsmi che rappresentano gli studenti di cinque università sudafricane hanno emesso un comunicato congiunto per sostenere il boicottaggio accademico e culturale di Israele. Il comunicato è stato distribuito nella conferenza stampa tenutasi nella sala Miriam Makeba dell'Università del Sud Africa.

2
May 2015

La Federcalcio Palestinese chiede alla FIFA di espellere Israele

REUTERS – La Palestina cercherà di ottenere l’espulsione di Israele dall’organo di governo del calcio mondiale al prossimo Congresso FIFA di questo mese – così ha dichiarato a Reuters il Presidente FA Jibril Rajoub.

L’anno scorso Rajoub accettò di rinunciare ad una risoluzione che avrebbe invitato i delegati al Congresso FIFA tenutosi a San Paolo a stabilire delle sanzioni contro Israele; venerdì tuttavia ha dichiarato che porterà la stessa proposta a Zurigo il 29 maggio, aggiungendo che “ non avrebbe questa volta fatto concessioni”, a differenza di quando un anno fa  ritirò la stessa proposta, dal momento che nel frattempo nulla è cambiato nel modo in cui Israele “perseguita calciatori e atleti palestinesi”.

10
Apr 2015

Cineasti scrivono al Locarno Film Festival: Non dare Carte Blanche all’Apartheid israeliana

Abbiamo saputo che il Locarno Film Festival ha deciso di mettere Israele al centro dell’edizione di quest’anno, nella iniziativa "Carte Blanche", in collaborazione con il Fondo Israeliano per il Cinema. Questo fondo è un'agenzia finanziata dal governo israeliano che riceve il sostegno del Consiglio per il Cinema di Israele, l’ente consultivo per il finanziamento del cinema nominato dal governo. È inoltre sostenuto dal Dipartimento per il Cinema del Ministero degli Affari Esteri il cui scopo è quello di "promuovere film israeliani all'estero con il sostegno degli addetti culturali delle ambasciate israeliane in tutto il mondo".

Noi, i sottoscritti registi e professionisti del cinema, desideriamo esprimere la nostra profonda preoccupazione per la scelta del Festival di Locarno di collaborare con il Fondo israeliano del Cinema e il Ministero degli Esteri israeliano, nonostante il fatto che Israele non ha solo continuato, ma anche intensificato l’occupazione, la colonizzazione e la pulizia etnica che porta avanti da decenni contro il popolo palestinese.