Razzismo

Con il popolo Palestinese che resiste contro l'imperialismo e il sionismo - Milano

TRUMP NETANYAHU TERRORISTI!

L'ennesimo colpo che mira al cuore della Palestina è stato sparato. La dichiarazione di Trump che sostanzialmente riconosce Gerusalemme capitale di Israele, alla faccia della praticamente intera comunità internazionale, rappresenta l'ennesimo sostegno della politica di espansione coloniale e di conquista dell'intera Palestina storica.

Gli artisti rispondono ai commenti di Nick Cave

Nick Cave ha tenuto una conferenza stampa in Israele, in cui ha spiegato di aver deciso di suonare in Israele per rispondere fermamente a "chiunque tenti di censurare e ridurre al silenzio i musicisti". Secondo il NME (New Musical Express, N.d.T.), il musicista ha spiegato che la modifica del suo atteggiamento è avvenuta quando tre anni fa Brian Eno gli ha chiesto di iscriversi ad una lista denominata Artisti Per la Palestina. "Su un piano molto istintivo, [Io] non volli sottoscriverla", ha detto. "C'era in quella dichiarazione qualcosa che mi puzzava."

"Quindi, dopo un sacco di riflessioni e considerazioni, ho telefonato ai miei collaboratori e ho detto: “Stiamo per fare un tour in Europa e Israele”. Perché è diventato molto importante per me prendere posizione contro quelle persone che cercano di bloccare i musicisti, intimidire i musicisti, censurare i musicisti e ridurre al silenzio i musicisti. In fin dei conti, ci sono forse due ragioni per cui sono qui. Una è che io amo Israele e amo gli Israeliani, e la seconda è per prendere una posizione di principio contro chiunque tenti di censurare e ridurre al silenzio i musicisti.””

CAMPAGNA NAZIONALE: Fermiamo le ruote dell’occupazione israeliana!

NON FACCIAMOCI PRENDERE IN...GIRO!
Fermiamo le ruote dell’occupazione e lasciamo a Israele la maglia nera

«Come parte di una rivoluzione nel marketing del nostro paese, che vede Israele quale destinazione turistica e per il tempo libero, stiamo portando il Giro d’Italia nel nostro paese – una gara spettacolare che mostrerà i paesaggi incredibili di Israele a milioni di spettatori in quasi 200 paesi nel mondo. [...] Abbiamo lavorato negli ultimi anni con il Giro pubblicizzando Israele, quest’anno intensificheremo questa cooperazione e sono sicuro che ne vedremo il risultato. Insieme, promuoveremo Israele come destinazione turistica. Le immagini del paesaggio spettacolare di Israele daranno ulteriore impulso alle nostre campagne in tutto il mondo e sono sicuro che questo contribuirà a far crescere ulteriormente il turismo in Israele». Questo il commento del ministro del turismo israeliano alla presentazione ufficiale del Giro d’Italia 2018 a Gerusalemme, avvenuta provocatoriamente nello stesso giorno della ricorrenza del 35° anniversario del massacro di Sabra e Shatila.

Una scelta faziosa e strumentale, quella della RCS Mediagroup S.P.A., di far partire l’edizione 2018 del Giro d'Italia da Israele, dove si svolgeranno le prime tre tappe: Gerusalemme, a seguire Haifa e Tel Aviv e per finire una tappa che attraverserà il deserto del Negev.

LA FIFA DA’ IL VIA LIBERA AI CLUB CALCISTICI DEGLI INSEDIAMENTI ISRAELIANI

La FIFA, organo direttivo del calcio mondiale, ha dichiarato venerdì che non avrebbe diramato sanzioni né altre misure contro i club situati negli insediamenti israeliani della Cisgiordania occupata.

"Oggi il Consiglio della FIFA ha stracciato gli statuti dell'organizzazione e si è dichiarato organismo complice che accoglie i club degli insediamenti illegali di Israele", ha dichiarato Stephanie Adam della Campagna palestinese per il boicottaggio accademico e culturale di Israele.

Pages

Subscribe to RSS - Razzismo

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

User login