Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

La marcia di normalizzazione organizzata dalle forze sioniste insieme alla cosiddetta “commissione per la comunicazione con la società israeliana” è in contraddizione fondamentale con la posizione e la lotta del popolo palestinese e la rivendicazione dei loro diritti nazionali. Questa iniziativa ha lo scopo di distorcere e mistificare gli obiettivi della lotta di liberazione palestinese e la lotta delle donne palestinesi e arabe

Come la sezione prigionieri del FPLP, accogliamo positivamente i passi verso la riconciliazione palestinese, da anni ed anni i prigionieri ed il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina chiedono unità per lottare contro l’occupazione. Nello stesso tempo oggi non possiamo nascondere, come amano fare un po’ tutti, che i loro appelli non sono solo rimasti muti, ma che le politiche dell’Autorità nazionale palestinese e di Hamas sono andate in senso contrario. Questa la triste verità.

L'Unione dei comitati delle donne palestinesi ha rilasciato una nuova dichiarazione riportata di seguito in risposta all’iniziativa “Women Wage Peace” tenuta lo scorso 8 ottobre a Gerico, una rassegna atta a portare avanti la normalizzazione dell’occupazione in Palestina.

Il compagno Jamil Mizher, membro dell'ufficio politico del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, ha fermamente condannato l'inclusione nella lista del maggiori ricercati dall’FBI il nome del segretario generale del movimento palestinese della Jihad islamica, il Dr. Ramadan Abdallah Shallah.

I prigionieri del Fronte popolare per la liberazione della Palestina nelle carceri dell’occupazione israeliana hanno celebrato il rilascio delle combattenti Khitam Saafin e Kifah Quzmar, liberate dopo mesi di detenzione amministrativa.

Subscribe to Feed prima pagina
I primi anni del FPLP

Il contesto palestinese

Leaders del FPLP

Strategia per la Liberazione della Palestina

CAMPAGNA PRIGIONIERI PALESTINESI

Campagna per la liberazione di Sa'adat

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente