Presidio per Gaza - Torino

17/11/2012 14:30
Europe/Rome

Gaza, di nuovo Gaza

All’ennesimo assassinio di cittadini inermi di Gaza le forze della resistenza rispondono con il lancio di una raffica di missili senza causare alcun danno. Da quel momento in poi si sono intensificati i raid assassini dell’aviazione sionista con massicci bombardamenti.

Certo, in israele pensavano ad andare a fare una picnic; colpire senza essere colpiti. Ciò è anche quel che pensa la troika al governo in tutte le capitali occidentali. Puzzano come il culo quando parlano di diritti umani e di giustizia, di pace o di democrazia si stanno riempiendo la bocca di tanti parole a sostegno dei criminali sionisti e sul loro diritto di difendersi. Per questa spazzatura gli aggressori hanno il diritto all’autodifesa ma gli aggrediti devono stare immobili ad aspettare che le bombe li cadono dal cielo. Lo stesso accade oggi ai cittadini europei n tutti le strade e piazze che dopo aver subito la reazione barbara delle forze di regime vengono prese di mira e criminalizzati.

In Palestina le forze della resistenza tengono la testa all’esercito miglior armato dopo quello Usa, infliggono perdite e provocano panico e caos nei centri sionisti. Israele, orfana dei suoi sionisti arabi, si trova completamente accerchiato. I governi arabi, per paura di reazioni popolari incontrollabili, prendono le distanze da questi ennesime barbarie e si schierano con Gaza.

Bombe è ancora bombe, il fiume di sangue palestinese non sembra arrestarsi. Sappiamo per certo che questo fatto è irrilevante per i politici e i massmedia qui. Ma sappiamo che le popolazioni non ne possono più di questa prepotenza e arroganza sioniste/imperialiste.

Non essere indifferente anche tu, è giunto il momento di dire basta a questa ingiustizia, basta a questo appoggio incondizionato dei governi occidentali allo stato canaglia israeliano.

Dì la tua e manda tutti i parassiti nostrani e quelli sionisti nella spazzatura.

Presidio di sostegno alla popolazione di Gaza sotto i bombardamenti

Contro i crimini sionisti

Sabato 17 novembre ore 14.30 in corso Giulio Cesare- ex stazione Ceres
 

AllegatoDimensione
presidio per Gaza 17 nov.pdf448.04 KB