Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

ARTICOLI

Il FPLP ricorda la compagna combattente Shadia Abu Ghazaleh

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina ricorda la prima donna martire del FPLP, la compagna Shadia Abu Ghazaleh, che ha perso la vita il 28 novembre del 1968 mentre preparava un ordigno esplosivo nel suo appartamento per un'operazione militare contro l'occupazione.

La compagna Abu Ghazaleh è nata a Nablus il 08 gennaio del 1949. Si è laureata presso l’Istituto Femminile e poi ha studiato per un anno sociologia presso l’Università Ein Shams del Cairo, prima di decidere di completare la sua istruzione all’Università Nazionale di An-Najah a Nablus in psicologia e scienze sociali. La sua famiglia ha tentato più volte di persuaderla per farla rimanere al Cairo ma la sua risposta era: “A che serve un attestato di laurea se non ho muro dove fissarlo nella mia terra d'origine?”.

La compagna Abu Ghazaleh è stata determinata nella sua scelta di tornare in Palestina soprattutto dopo l'occupazione del 1967. Ha iniziato la sua attività politica da giovane e fin da subito ha militato nel Movimento Nazionalista Arabo fondato da George Habash nel 1964. E’ stato uno dei membri fondatori del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (11 dicembre 1967).

Il PFLP piange e saluta il compagno Fidel Castro, un’ispirazione rivoluzionaria per il mondo

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina esprime le sue condoglianze al popolo cubano, al popolo palestinese ed ai movimenti rivoluzionari del mondo per la perdita dell'ex primo ministro e presidente di Cuba, lo storico leader rivoluzionario internazionale, il compagno Fidel Castro Ruiz. 

Il rivoluzionario internazionalista Castro si è sempre impegnato nella lotta contro l'imperialismo e il capitalismo - conclusasi con la vittoria rivoluzionaria contro il giogo degli Stati Uniti e il suo fantoccio regime di Batista nella rivoluzione cubana del 1959 – sempre schierato con i popoli oppressi di tutto il mondo nella loro battaglia contro l'imperialismo, il sionismo, il razzismo e il capitalismo. Per tutta la sua vita, Fidel è stato un sostenitore e un esempio di lotta rivoluzionaria in America Latina, Venezuela, Bolivia, Nicaragua,

I prigionieri del FPLP commemorano il 49° anniversario del Fronte rinominando il nome delle organizzazioni dei prigionieri con il nome dei villaggi palestinesi

I prigionieri del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina hanno annunciato che in occasione del 49esimo anniversario della fondazione del Fronte cambieranno la denominazione delle proprie organizzazioni nelle prigioni con i nomi delle città e dei villaggi palestinesi occupati nel 1948.

I prigionieri hanno precisato che la loro scelta nasce dall’esigenza di sottolineare l'importanza fondamentale del diritto al ritorno dei rifugiati palestinesi e di affermare la memoria e la difesa dell'identità e della cultura palestinese e araba contro tutti i tentativi di sradicare e dislocare il popolo palestinese.

Allo stesso tempo i prigionieri fanno notare che questa misura è un'azione in sostegno al popolo palestinese nella Palestina occupata del ‘48, che continuano ad affrontare il progetto sionista resistendo e a confrontandosi contro l'occupazione, aderendo alla loro terra e identità nazionale. Rappresenta inoltre anche un gesto simbolico per sottolineare che tutta la Palestina è nel cuore di tutti i palestinesi, soprattutto in un momento in cui i palestinesi nei campi profughi in Libano e in Siria si trovano ad affrontare problematiche legate ai servizi ridotti, ai tentativi di liquidare la loro presenza e di negare il ruolo dei campi come simbolo del diritto al ritorno.

Lettera aperta a ‘Invest in Peace’: prima della pace viene la libertà

A settembre del 2016 il Freedom Theatre è stato contattato da ‘Invest in Peace’, un’iniziativa statunitense impegnata nel “creare partnerships economiche e da popolo a popolo tra palestinesi e israeliani”, come riporta il suo sito web. ‘Invest in Peace’ si oppone al movimento BDS, di cui il Freedom Theatre è un forte sostenitore. ‘Invest in Peace’ ha scritto per informarci che la nostra organizzazione era stata prescelta per essere inserita nel suo sito web. Noi abbiamo risposto il 21 settembre declinando l’offerta e spiegandone il motivo. Non vi sono state ulteriori comunicazioni da parte di ‘Invest in Peace’.

Questa la nostra risposta:

Pagine

Subscribe to RSS - ARTICOLI

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente