ARTICOLI

:: analisi ed approfondimenti sull'occupazione sionista e sulle forme di resistenza ::

15
Maggio 2015

La società civile palestinese a Gaza denuncia il fallimento di far rendere conto Israele per il massacro

Nel giorno [della memoria] della Nakba: la società civile palestinese nella Gaza assediata denuncia il fallimento generale di [costringere] Israele a rendere conto dei [propri] massacri.

Mentre i palestinesi commemorano la Nakba, la catastrofe del 1948, quando più di 700.000 palestinesi autoctoni furono espulsi dalle loro case dalle milizie sioniste e poi dallo Stato di Israele con un'azione di pulizia etnica, la vita nella Striscia di Gaza, occupata e assediata, sta raggiungendo un punto di svolta fatale, come hanno avvertito le Nazioni Unite.

7
Maggio 2015

L'esposizione internazionale della menzogna continua…

Mentre nella Festa dei Lavoratori, la vetrina mediatica Expo 2015 delle multinazionali, è andata in frantumi sotto il peso delle contraddizioni, provocate da anni di devastazioni cementificanti del territorio e del saccheggio miliardario della ricchezza sociale, attraverso il made in Italy della corruzione, della mafia e del capitalismo: tale filosofia del business di clientela si riproduce inesorabile. Anche nell'esposizione del brand israel e della sua fagocitazione della Palestina.

La Palestina si trova nel territorio di Israele […] La Palestina non è ancora una Nazione a tutti gli effetti, visto che si sta cercando di risolvere la questione in questi decenni per via diplomatica, anche se i vari scontri a fuoco con Israele non facilitano la risoluzione definitiva di questa complicata situazione.” Recita così, testualmente, riferendosi alla Palestina, uno dei siti di riferimento della kermesse milanese (http://www.worldexpo2015.it/info/info/partecipanti/palestina.html). Sponsorizzato da Assolombarda ed altri grumi del capitalismo multinazionale. Dopo la figuraccia di aver presentato come capitale dell'entità sionista, Gerusalemme, non riconosciuta internazionalmente, il comitato d'affari dell'Esposizione universale, si contraddistingue nuovamente per la manipolazione filoisraeliana. Riscrivendo al contrario la storia e la geografia, a proprio uso e consumo.

6
Maggio 2015

Alcune riflessioni sul 70° anniversario della Liberazione dal nazifascismo

UN 25 APRILE DI LIBERAZIONE DAL NAZIFASCISMO E DAL SIONISMO!

La cooperazione internazionale e la pace richiedono il compimento della liberazione nazionale e indipendenza, l'eliminazione del colonialismo e neocolonialismo, occupazione straniera, sionismo, apartheid e discriminazione razziale in tutte le sue forme, allo stesso modo del riconoscimento della dignità delle persone e i loro diritti all'autodeterminazione”. Così il 10 novembre del 1975, con la risoluzione 3379, anche l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite stabilì che il sionismo è una forma di razzismo, equiparabile al nazifascismo.

30
Apr 2015

Caso Jarrar, udienza rinviata a data da destinarsi

Oggi, 29 Aprile 2015, la corte militare di Ofer ha stabilito all'ultimo minuto di tenere un'udienza per la parlamentare del PLC (Palestinian Legislative Council, organo legislativo dell'Autorità Nazionale Palestinese) Khalida Jarrar.

Dopo l'arrivo dell'imputata, tuttavia, per la seconda volta l'udienza è stata rimandata a data da destinarsi. L'avvocato Mahmoud Hassan si è detto sorpreso per la decisione del giudice militare, Roni Amer, di tenere un'udienza oggi, dopo che un primo rinvio era stato decretato precedentemente questa settimana.