Campagna BDS
Linee guida per il PACBI ed il BDS
Appello PACBI
Appello BDS

Articoli BDS

appelli, campagne ed azioni per il Boicotaggio, Disinvestimento e Sanzioni
contro la politica e la cultura di Apartheid israeliane

L'ONU intraprende un primo passo concreto affinché Israele sia ritenuta responsabile per le violazioni dei diritti umani dei palestinesi

Zeid Ra'ad Al Hussein, Alto Commissario dell'ONU per i Diritti Umani, stringe la mano ai delegati prima dell'apertura della trentaseiesima sessione del Consiglio dei Diritti Umani, nella sede europea delle Nazioni Unite. Grazie a: Laurent Gillieron/AP

L'ONU intraprende un primo passo concreto affinché Israele sia ritenuta responsabile per le violazioni dei diritti umani dei palestinesi

Il Giro d’Italia sostiene attivamente le violazioni del diritto internazionale e dei diritti dei palestinesi da parte di Israele

Innegabili evidenze dimostrano che il Giro d’Italia copre l'occupazione militare e le politiche di apartheid di Israele contro i palestinesi.

Gli organizzatori del Giro d'Italia dichiarano che la corsa ciclistica riguarda solo lo sport e non ha niente a che fare con la politica. Tuttavia, come le innegabili evidenze qui sotto dimostrano, il Giro d'Italia, in cambio di milioni di dollari di sponsorizzazioni, sta attivamente aiutando il governo israeliano a descrivere falsamente Gerusalemme Est occupata, come parte di Israele e sua capitale unificata, lavora con le aziende che operano negli insediamenti israeliani illegali e diffonde immagini e messaggi che danno un'impressione ingannevole, attentamente progettata, che copre le politiche di occupazione militare e di apartheid di Israele nei confronti dei palestinesi.

180 organizzazioni della società civile chiedono agli chef internazionali di ritirarsi dalle Round Tables di Tel Aviv

Fuori l'apartheid dal menù

Alla cortese attenzione di:

Non pedalate per i crimini israeliani: Dite al Giro d'Italia di tenersi alla larga dall'apartheid

Mandate una lettera agli organizzatori della famosa corsa ciclistica italiana per sollecitarli a spostare la corsa da Israele - #RelocateTheRace 

Gli organizzatori della famosa corsa ciclistica italiana Giro d'Italia hanno annunciato la partenza dell'edizione 2018 da Israele, con inizio a Gerusalemme seguita da tappe da Haifa a Tel Aviv e nel Naqab (Negev). La corsa "celebrerà" il settantesimo anniversario della fondazione di Israele sulle rovine della patria palestinese, con la pulizia etnica, o Nakba, di una maggioranza dei palestinesi indigeni.

Pagine

Subscribe to RSS - Articoli BDS

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente