Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Notizie e informazioni

Bilancio dell’Intifada di al-Aqsa: 15 morti e 1400 feriti nelle ultime settimane e 36 arresti durante i raid notturni

Le statistiche degli ultimi avvenimenti alla Moschea al-Aqsa, occorsi tra il 14 e il 28 luglio, registrano 15 morti e circa 1400 feriti durante gli scontri in Cisgiordania, nella Gerusalemme Est occupata e nella Striscia di Gaza. Dall’inizio dell’insurrezione di Gerusalemme, a ottobre del 2015, le vittime sono state 345, tra cui 83 minorenni e 32 donne.

Le statistiche mostrano che 70 vittime sono originarie della città e della periferia di Gerusalemme, 10 delle aree interne, 50 della Striscia di Gaza, 211 in Cisgiordania, 4 Palestinesi del ’48. Inoltre, le statistiche precisano che 183 palestinesi sono stati giustiziati in quanto sospettati di aggressione con coltello o attacco automobilistico, tra cui 3 dopo gli ultimi avvenimenti di Gerusalemme.

Cisgiordania-PIC. Lunedì, prima dell’alba, le forze israeliane hanno arrestato 36 palestinesi in diverse parti della Cisgiordania e nella Gerusalemme occupata.

Le forze israeliane hanno dichiarato in un comunicato stampa che 16 palestinesi “ricercati” per essere coinvolti in attività anti-occupazione sono stati arrestati. Secondo la dichiarazione, tre arresti sono stati compiuti a Gerusalemme, mentre un giovane è stato arrestato a ovest di Jenin.

Altri tre sono stati sequestrati a Qalqilia e Ramallah, mentre due arresti sono avvenuti a sud di Betlemme. Altri sette palestinesi sono stati rapiti a Hebron.

Secondo quanto riportato dal reporter di PIC, due giovani sono stati arrestati nel campo profughi di Duheisheh durante un raid israeliano. Violenti scontri sono scoppiati in seguito all’incursione e perlomeno due giovani sono rimasti feriti. Un altro giovane è stato sequestrato nella vicina cittadina di Doha.

Nella Gerusalemme occupata sono stati arrestati perlomeno 18 giovani. Le fonti dei gruppi per i diritti affermano invece che gli arresti sono 25. Gli arresti sono avvenuti principalmente nelle cittadine di al-Tur and Silwan.

A Jenin i soldati hanno eretto numerosi checkpoint come risposta a un ordigno esplosivo lanciato contro un checkpoint militare. Un 51enne è stato arrestato nella cittadina di Yabad. Sono stati riportati dei raid anche a nord di Salfit, dove due giovani sono stati arrestati.

Fonte: InfoPal

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente