Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Notizie e informazioni

Il collettivo PalestinaRossa condanna l'aggressione dei sionisti contro la resistenza palestinese

Domenica 2 luglio 2017 le Forze di Difesa Sioniste (Wehrmacht) hanno sequestrato per l’ennesima volta la nostra compagna Khalida Jarrar.

I terroristi della Wehrmacht, come vampiri, hanno compiuto l'ennesima incursione all’alba di ieri sequestrando, oltre Khalida Jarrar, una decina di palestinesi tra cui Ihab Massoud, rilasciata solo meno di sei mesi fa dalle prigioni israeliane.

Il sequestro di Khalida Jarrar - 13° membro del Consiglio legislativo palestinese detenuto dall'occupazione israeliana - arriva poco più di un anno dopo che era stata liberata dalla prigione israeliana dopo 14 mesi di prigionia.

Nello stesso tempo sono state diverse le incursioni dei sionisti per sequestrare altre ed altri palestinesi, il tutto sotto la supervisione della polizia palestinese al servizio dei sionisti, con la complicità di certa solidarietà internazionale, anche italiana, che da decenni fa finta di non conoscere la vile collaborazione dell’ANP con l’occupazione.

Il collettivo PalestinaRossa sostiene l’appello di Samidoun che sollecita la mobilitazione e l'azione per chiedere la liberazione immediata di Khalida Jarrar e Khitam Saafin, leader di spicco dei palestinesi progressisti, femministi e combattenti impegnati nella libertà e la liberazione del loro popolo. Gli arresti di Jarrar e Saafin chiaramente arrivano come un tentativo da parte dell'occupazione israeliana di attaccare i movimenti popolari palestinesi e reprimere attraverso la paura, gli arresti e le intimidazioni effettuate in maniera massiccia, violenta ed armata dalla forza di occupazione.

Il sequestro di Jarrar non è stato l'unico, ma è stato accompagnato da incursioni simili contro Khitam Saafin, Coordinatrice Generale dell'Unione dei Comitati delle donne palestinesi, che ha parlato a livello internazionale ed ha partecipato a numerosi eventi in tutto il mondo, tra cui il World Social Forum, che collega le lotte delle donne a livello internazionale con la lotta dei palestinesi donne per la liberazione nazionale e sociale.

Almeno altri sette palestinesi sono stati sequestrati dalle forze di occupazione israeliane nel raid prima dell'alba. Tra di loro c'è Ihab Massoud, leader nel Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, rilasciato il 12 febbraio dopo 16 anni di carcere israeliano dove ha partecipato a più scioperi della fame.
 

Sorelle di speranza o donne coraggiose
Contro la morte avete stretto un patto
Quello di unir le virtù dell’amore
Sopravvissute sorelle
Vi giocate la vita
Perché la vita vinca
Vicino è il giorno o mie sorelle di grandezza
Che delle parole guerra e miseria noi rideremo
Di quanto fu amarezza nulla resisterà
Ogni viso avrà diritto alle carezze

 

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente