Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Notizie e informazioni

Il FPLP non parteciperà al prossimo Consiglio Nazionale Palestinese

Il Fronte Popolare ha dichiarato che non parteciperà alla sessione del Consiglio Nazionale Palestinese (PNC) prevista per il 30 Aprile a Ramallah dopo la scelta unilaterale di convocarla senza un consenso unitario ed una partecipazione collettiva.

Dopo i colloqui intercorsi lo scorso 18 Aprile tra le delegazioni di Fateh e del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, il Fronte ha sottolineato che non potrà accettare un PNC convocato sotto occupazione e in violazione agli accordi nazionali palestinesi per la ricostruzione delle istituzioni dell'OLP sulla base di un programma di resistenza nazionale; convocare tale sessione a Ramallah non farà che incrementare ulteriormente la divisione palestinese, la politica monopolistica e l'esclusione.

Pertanto la delegazione del FPLP ha chiesto il rinvio della sessione del 30 Aprile continuando invece il percorso di costruire un vero Consiglio Nazionale di unità al di fuori della Palestina, in linea con gli accordi raggiunti tra tutte le forze palestinesi a Beirut e altrove.

Il Fronte ha anche sottolineato la necessità di ricostruire l'OLP sulla base di inclusività, impegno per la resistenza a respingere ogni ulteriore tentativo per il suo smantellamento, democrazia e rappresentazione popolare al fine di affrontare i tentativi di liquidare la causa palestinese (compreso il così detto "affare del secolo" portato avanti da Trump).

Il Comitato Centrale del FPLP aveva già precedentemente annunciato il suo rifiuto ad un PNC convocato sotto occupazione a Ramallah che escluda le principali forze di resistenza palestinesi: anche Hamas e la Jihad islamica non sono state invitate e non partecipano a questa sessione del PNC, in violazione agli accordi esistenti tra le forze politiche palestinesi.

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente