Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Eventi ed iniziative sulla Palestina

Trappole e dinamiche di potere nella narrazione del conflitto

Venerdì, 17 May, 2019 - 15:00

Trappole e dinamiche di potere nella narrazione del confitto israelo-palestinese

Il conflitto israelo-palestinese continua da più di 70 anni. Se questo perpetuarsi infinito è stato possibile si deve a svariate cause economico, sociali e geopolitiche, all’interno delle quali il ruolo della comunità internazionale è sempre stato centrale.

In questo workshop rifletteremo assieme sulle forme tramite le quali le parti in causa sono tradizionalmente rappresentate nei media mainstream, quali sono le opzioni nell’uso del linguaggio (di lessico in primis), quali sono le selezioni delle informazioni, quale è la scelta rispetto a tematiche e rispetto alle soggettività da raccontare.

Siamo fortemente convinti che un conflitto di questo tipo può durare così a lungo solo se è presente una sovrastruttura ideologica che lo appoggia e lo legittima.

La narrazione del conflitto operata dai media mainstream è parte centrale di questa sovrastruttura, che permette il rafforzamento di consolidate dinamiche di potere generatrici a loro volta di apartheid, violenza e oppressione.

Il workshop si intende come uno spazio aperto. Offriremo stimoli e spunti sulla base delle nostre esperienze e conoscenze, speriamo di poterle condividere con chiunque voglia partecipare

Coordinano il workshop:

CHIARA CRUCIATI
Giornalista del Manifesto e caporedattrice dell'agenzia stampa Nena News, vive e lavora tra Italia e Medio Oriente. Autrice insieme a Michele Giorgio dei libri "Cinquant'anni dopo" e "Israele, mito e realtà" editi da Alegre

RICCARDO CARRARO
Redattore di Dinamopress, scrive di Medio Oriente, America Latina e tematiche ambientali. Dal 2003 al 2014 ha viaggiato e vissuto a lungo tra Israele e Palestina.

Il workshop avviene nel contesto di Dinamica: festival di informazione e culture indipendenti

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente