Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Analisi e Articoli

“GIORNATA DELLA TERRA” IN PALESTINA: PLOTONI D’ESECUZIONE NAZI-SIONISTI CONTRO I CIVILI PALESTINESI!

Le foto che riportiamo in questo comunicato dimostrano meglio di mille parole la natura della concezione genocida dei sionisti nei confronti del popolo palestinese: plotoni d’esecuzione contro i civili che manifestano, cecchini contro gli agitatori – individuati, giudicati con sentenza di morte in una manciata di secondi… -, test di nuove armi sulla popolazione civile (vedi droni lanciagas), uso massiccio di gas lacrimogeni che, di nuovo tipo, devono essere a tutti gli effetti considerati armi chimiche alla luce delle potenziate e criminali conseguenze sul sistema respiratorio, quello nervoso e cutaneo delle vittime.

 

I numeri di ieri sono genocidi, infatti su 17 mila manifestanti ufficialmente dichiarati dai sionisti, ci sono stati nelle prime 12 ore 17 morti e 1600 feriti; ossia circa un morto ogni 1.000 manifestanti e un ferito ogni 10. Neanche un contuso tra i militari delle forze di Occupazione israeliane.

Roba da fare invidia ai pianificatori nazisti della strage delle Fosse Ardeatine, dai quali, si intuisce, quelli sionisti hanno ereditato la spietatezza e la volontà di sterminio. Così come, però, anche il senso di vulnerabilità e la sensazione di avere i giorni contati in quanto entità coloniale e razzista.

Crediamo che di fronte a quella sorta di malattia politica che si può definire Sionismo, ieri si sia meritoriamente ricominciato a somministrare l’unica cura che sinora si è dimostrata efficace: l’Intifada!

PALESTINA LIBERA!
AL QUDS CAPITALE  DELLA PALESTINA!
PER IL DIRITTO AL RITORNO!

Fronte Palestina
 


In allegato il volantino diffuso durante le proteste ele iniziative organizzate in Italia

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente