Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Analisi e Articoli

8 momenti salienti dell'impatto del BDS nel 2018

Ecco 18 momenti salienti dell'impatto diretto e indiretto del BDS nel corso del 2018. Celebriamo gli straordinari passi avanti che il movimento BDS a favore dei diritti dei palestinesi ha compiuto con il vostro sostegno. Stiamo mettendo in luce i crimini e le politiche di apartheid di Israele e stiamo facendo pressione per porvi fine.

Aiutateci con una donazione a fare di più nell'anno a venire. Insieme possiamo e vogliamo rendere le parole "libertà, giustizia e uguaglianza" non un'aspirazione, ma una realtà.

  • Airbnb ha deciso di non trarre più benefici dalla maggior parte degli insediamenti israeliani illegali costruiti sulle terre rubate ai palestinesi. Ciò è la conseguenza di una campagna internazionale guidata dalla coalizione #StolenHomes di organizzazioni affiliate al movimento BDS a favore dei diritti dei palestinesi e organizzazioni per i diritti umani.
  • Ilhan Omar e Rashida Tlaib hanno fatto la storia diventando i primi membri effettivi del Congresso degli Stati Uniti a sostenere pubblicamente il BDS. Tlaib, la prima donna palestinese-americana eletta al Congresso, ha anche espresso la sua adesione al taglio degli aiuti militari degli Stati Uniti a Israele.
  • Mobilitazioni in tutto il mondo hanno convinto la squadra nazionale di calcio argentina, guidata dal capitano Lionel Messi, a cancellare il suo incontro con Israele.
  • La celebre cantante Lana Del Rey è stata una dei 19 artisti che si sono ritirati dal Meteor Festival israeliano, dopo che migliaia di fan e attivisti di tutto il mondo l'hanno invitata a rispettare il picchetto palestinese. Shakira e Lorde figurano tra gli altri artisti più importanti che quest'anno hanno cancellato i loro concerti in Israele. Più di 100 DJ e musicisti della scena elettronica si sono uniti al boicottaggio culturale di Israele nell’ambito della campagna #DJsForPalestine.
  • Il Congresso del Cile ha votato a stragrande maggioranza a favore del veto dei prodotti provenienti da insediamenti israeliani illegali costruiti sulle terre rubate ai palestinesi.
  • Le maggiori organizzazioni del movimento delle donne indiane, che rappresentano oltre 10 milioni di donne, hanno appoggiato il movimento BDS e hanno chiesto il rilascio di tutti i minori palestinesi detenuti.
  • Amnesty International ha chiesto un embargo sulle armi nei confronti di Israele. Ha condannato gli Stati Uniti e l'Unione Europea per i loro accordi militari con Israele e li ha ritenuti responsabili di "alimentare violazioni di massa" dei diritti umani dei palestinesi.
  • Il Partito laburista del Regno Unito ha recentemente votato in favore del blocco delle vendite di armi a Israele. In Irlanda, un ministro e 50 deputati irlandesi hanno chiesto all'Irlanda di smettere di armare Israele. In precedenza, Dublino è stata la prima capitale europea ad appoggiare il BDS a favore dei diritti dei palestinesi. In Scozia, il fondo pensioni Falkirk ha disinvestito dalla Bank Hapoalim, diventando il primo fondo pensionistico locale nel Regno Unito a disinvestire da una compagnia complice delle violazioni israeliane dei diritti dei palestinesi.
  • I parlamentari spagnoli e portoghesi hanno preso posizione a favore dei diritti dei palestinesi e hanno denunciato i crimini di guerra di Israele e la "Legge sullo stato-nazione ebraico" razzista. Diverse città in Italia e nello stato spagnolo hanno chiesto che venga imposto un embargo sulla vendita di armi a Israele.
  • Il Movement for Black Lives ha rilasciato una energica dichiarazione di solidarietà con il popolo palestinese e ha invitato gli Stati Uniti a porre fine all’invio di 38 miliardi di dollari annuali di aiuti militari a Israele. La città di Northampton e lo Stato del Vermont hanno entrambi disdetto una missione ufficiale di addestramento programmata da parte della polizia statunitense ai fini di apprendere dall'esercito israeliano.
  • 40 organizzazioni ebraiche internazionali sulla giustizia sociale hanno riconosciuto che il movimento BDS per i diritti dei palestinesi è portatore di un comprovato impegno a "combattere l'antisemitismo e tutte le forme di razzismo e fanatismo". Esse hanno condannato i tentativi di soffocare le critiche nei confronti delle politiche israeliane.
  • Un vincitore del premio Nobel 2018 per la chimica, il professor George P. Smith, ha espresso il suo sostegno al movimento BDS e al taglio degli aiuti militari statunitensi a Israele.
  • Adidas non sponsorizza più la Israel Football Association (IFA), che comprende squadre con sede negli insediamenti illegali costruiti sulle terre rubate ai palestinesi, dopo gli appelli di oltre 130 club sportivi palestinesi.
  • I sindacalisti e gli attivisti per i diritti umani in Tunisia e in tutto il mondo arabo hanno costretto la linea di navigazione israeliana Zim a sospendere le rotte verso la Tunisia.
  • La Federazione canadese degli studenti, in rappresentanza di oltre 500.000 studenti, ha appena votato, durante la sua assemblea generale annuale, in favore del sostegno al movimento BDS.
  • Leeds è stata la prima università del Regno Unito a disinvestire dalle imprese coinvolte nel commercio israeliano di armi, in seguito a una campagna del BDS condotta da attivisti della Palestine Solidarity Campaign. L'università ha ritirato più di $ 1,2 milioni in azioni da società che commerciano in attrezzature militari con Israele.
  • I quaccheri sono diventati la prima chiesa nel Regno Unito a dire che "non investiranno in nessuna società che tragga profitto dall'occupazione [militare israeliana]". Recentemente, anche diverse chiese statunitensi hanno scelto di disinvestire da società israeliane e internazionali complici delle violazioni israeliane dei diritti umani dei palestinesi.
  • Dal Sudafrica, Nkosi Zwelivelile Mandela, membro del parlamento e nipote di Nelson Mandela, ha affermato che il BDS sta giocando un ruolo fondamentale per porre fine all'apartheid israeliana.

       Precedenti punti salienti del BDS nel 2018 e nel 2017:

  •  Ti piace il nostro lavoro? Aiutaci a fare di più. Fai una donazione.

Fonte BNC
Traduzione di BDS Italia
 


Il comitato nazionale palestinese per il BDS (BNC) è la più grande coalizione nella società civile palestinese. Guida e sostiene il movimento globale di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni per i diritti dei palestinesi.
 

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente