Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Analisi e Articoli

Città belga vota a favore del divieto di contratti con le aziende che violano i diritti umani

Il voto riflette l'impegno crescente nel ritenere Israele responsabile delle sue gravi violazioni dei diritti umani dei palestinesi

Il mese scorso, il Consiglio comunale di Gand, in Belgio, ha votato a favore del divieto imposto alle compagnie coinvolte in violazioni dei diritti umani di intrattenere rapporti commerciali con la città.

Gli attivisti per la solidarietà con i palestinesi insieme all'associazione Ghent Action Platform Palestine (GAPP) sono stati la forza trainante di questo voto.

Votazioni analoghe, in risposta alle violazioni israeliane dei diritti dei palestinesi, sono avvenute in dozzine di altre città, tra cui Barcellona, Valencia, Dublino e Trondheim.

Ana Sanchez, responsabile delle campagne internazionali per il Comitato nazionale palestinese del BDS (BNC) ha dichiarato:

Questo voto riflette un crescente impegno nel ritenere Israele responsabile delle sue gravi violazioni dei diritti umani dei palestinesi. Un numero crescente di consigli comunali in tutto il mondo sono sempre più riluttanti a essere complici delle violazioni dei diritti umani commesse da Israele o da qualsiasi altro paese.

Il movimento BDS per i diritti dei palestinesi si congratula con il popolo di Gand per aver ottenuto una vittoria a favore dei diritti umani e del commercio equo e, in particolare, dei diritti umani dei palestinesi.

Nell'ultimo anno, Ghent Action Platform Palestine (GAPP) ha anche raccolto con successo le firme di oltre il 10% dei residenti di Gand a sostegno della creazione di una Zona libera dall'Apartheid.

Se Gand diventa una Zona libera dall'apartheid, la città non solo cesserà gli affari con le compagnie complici delle violazioni dei diritti umani, ma denuncerà in particolare il sistema di apartheid di Israele e adotterà una politica coerente di non cooperazione per contribuire a porre fine alla sua oppressione nei confronti del popolo palestinese.

Dopo il voto del Consiglio comunale, i residenti di Gand sono ora più vicini a questo obiettivo.
 

Fonte: BNC
Traduzione di BDS Italia
 


 

Il Comitato nazionale palestinese per il BDS (BNC) è la più grande coalizione nella società civile palestinese. Guida e sostiene il movimento globale per il Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni per i diritti dei palestinesi.

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente