Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Analisi e Articoli

Il governo subisce una sconfitta in tribunale da parte degli attivisti BDS

  • Il governo ha agito illegalmente tentando di impedire ai consigli comunali locali di appoggiare il boicottaggio, il disinvestimento e le sanzioni (BDS) contro lo Stato di Israele attraverso i loro regimi pensionistici.
  • Gli attivisti per la Palestina hanno salutato la decisione che rappresenta una vittoria per il movimento del BDS, dichiarando: "Oggi è una vittoria per la Palestina, per la democrazia locale e per lo stato di diritto".
  • Il giudice del tribunale amministrativo, Sir Ross Cranston, ha concesso il controllo giudiziario il 22 giugno, deliberando che il governo aveva agito per finalità improprie.

Palestine Solidarity Campaign (Campagna di Solidarietà per la Palestina) ha oggi acquisito una vittoria fondamentale per il movimento pacifico di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni nei confronti del governo britannico. War on Want, Campaign Against Arms Trade e I Quaccheri hanno sostenuto la sfida legale con le dichiarazioni dei testimoni. PSC è stata rappresentata nel procedimento da Bindmans LLP, Nigel Giffin QC e Zac Sammour.

Il governo Tory sotto attacco dalla minoranza ha subito un nuovo colpo, poiché parti dei suoi criteri sugli investimenti dei programmi pensionistici delle amministrazioni locali (LGPS) sono stati stroncate in quanto illegali.

I criteri guida vennero annunciati dal Dipartimento per le Comunità e Amministrazioni Locali nel settembre 2016 in modo specifico per limitare le campagne di disinvestimento contro le imprese israeliane e internazionali implicate nelle violazioni da parte di Israele del diritto internazionale, nonché per proteggere l'industria della difesa britannica. Ciò è avvenuto nonostante una consultazione pubblica avesse indicato che il 98% degli intervistati riteneva che questo fosse una cosa sbagliata da fare. I titolari di pensioni sarebbero stati costretti a investire in società complici negli abusi dei diritti umani in modo contrario alla loro coscienza e opinioni.

 Il Tribunale amministrativo ha dichiarato oggi che il governo aveva agito per una finalità impropria cercando di utilizzare la legge sulle pensioni per perseguire la propria politica estera e di difesa. Di conseguenza, le parti pertinenti dei criteri guida sono state ritenute illegali e non limitano più le LGPS nelle loro decisioni pensionistiche.

 Nel 2005 la società civile palestinese ha lanciato una campagna di misure a favore del boicottaggio, disinvestimento e sanzioni fino a quando Israele non avesse rispettato i suoi obblighi in ambito di diritto internazionale. [La campagna] è modellata su quella di successo del boicottaggio contro l'apartheid sudafricana degli anni '80. Vari consigli comunali hanno risposto all'invito palestinese approvando delle mozioni per il boicottaggio di merci provenienti da insediamenti israeliani illegali. Gli attivisti avevano chiesto ai consigli comunali di prendere in considerazione il disinvestimento dalle aziende complici nelle violazioni dei diritti umani nella Cisgiordania occupata, come la Hewlett Packard (HP).

 Hugh Lanning, presidente del PSC, ha dichiarato: "[Quella di] oggi è una vittoria per la Palestina, per la democrazia locale e per lo stato di diritto. Assolutamente tutti hanno il diritto di protestare in modo pacifico contro la violazione da parte di Israele dei diritti umani palestinesi. Questa sentenza sostiene il diritto dei consigli comunali e dei loro fondi pensione a investire eticamente senza interferenze politiche da parte del governo del momento.

 Ben Jamal, direttore del PSC, ha dichiarato: "Il nostro recente sondaggio di YouGov mostra che il 43% del pubblico pensa che il BDS sia sensato. Non potremmo essere più felici che questo diritto sia stato accolto dalla Corte nel mese in cui l'occupazione illegale della Palestina compie cinquant'anni. Il PSC porterà avanti la sua campagna per la giustizia per il popolo palestinese con rinnovato vigore ".

 Jamie Potter, partner del team di Public Law and Human Rights presso Bindmans LLP ha dichiarato: "Questo risultato è un promemoria per il Governo che non può impropriamente interferire nell'esercizio della libertà di coscienza e di protesta per perseguire il proprio programma".

 Note per i redattori:

  • Il Dipartimento per le Comunità e le Amministrazioni Locali ha pubblicato dei Criteri Guida sul LGPS nel settembre 2016, dichiarando che “il disinvestimento e le sanzioni contro le nazioni straniere e le industrie della difesa britannica sono inopportune, a meno che non siano state istituite sanzioni formali, embarghi e restrizioni formali da parte del Governo”.
  • Questi Criteri sono giunti malgrado una consultazione pubblica sulla questione in cui il 98% degli intervistati ha fermamente dissentito dai programmi.
  • PSC ha chiesto la revisione giudiziale delle nuove misure governative per i LGPS nel dicembre 2016.
  • Un nuovo sondaggio di YouGov sugli atteggiamenti pubblici britannici sulla Palestina mostra che il 43% delle persone considera il movimento BDS sensato.
     

Fonte: Palestine Solidarity Campaign (PSC)
Traduzione di BDS Italia

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente