Israele

30
Apr 2015

Caso Jarrar, udienza rinviata a data da destinarsi

Oggi, 29 Aprile 2015, la corte militare di Ofer ha stabilito all'ultimo minuto di tenere un'udienza per la parlamentare del PLC (Palestinian Legislative Council, organo legislativo dell'Autorità Nazionale Palestinese) Khalida Jarrar.

Dopo l'arrivo dell'imputata, tuttavia, per la seconda volta l'udienza è stata rimandata a data da destinarsi. L'avvocato Mahmoud Hassan si è detto sorpreso per la decisione del giudice militare, Roni Amer, di tenere un'udienza oggi, dopo che un primo rinvio era stato decretato precedentemente questa settimana.

30
Apr 2015

Capitale finanziario e antisemitismo: un importantissimo articolo del Dr. Zambon

Ogni settimana prendono vita in Germania le cosiddette „manifestazioni del lunedì” all’insegna della protesta contro le malefatte del capitale finanziario e, più concretamente, dei suoi rappresentanti nella BCE, nel FMI e soprattutto nelle congregazioni mafiose che fanno capo a Rockefeller, a Soros e ad altri meno conosciuti malfattori.

Questi signori non si limitano a speculare al rialzo sul prezzo del grano, a spingere alla rovina le economie dei paesi sottosviluppati distruggendone –ove si presenti l’occasione- la stabilità finanziaria, a convincere le oligarchie degli stati satelliti a spendere miliardi per armarsi fino ai denti, ma si arrogano anche il diritto di influenzare la scelta dei candidati alle più alte cariche politiche che, una volta nominati, si sentiranno in dovere di assecondare i desideri ”… anzi gli ordini dei loro “benefattori”.

29
Apr 2015

La dignità umana è inviolabile

Salam Alaikum a tutti voi. E come membro del gruppo pacifista “Jüdischen Stimme für gerechten Frieden in Nahost” vorrei anche salutarvi in ebraico: Shalom Aleichem.

Posso capire perfettamente il vostro dolore per la perdita della vostra patria e trovo anche che la campagna diffamatoria della stampa contro questo congresso sia semplicemente scandalosa. Non ho visto alcuna campagna diffamatoria e nessuna aggressività, ho visto solo dei volti gai e sono fermamente convinto del fatto che la stampa di Berlino debba presentare le proprie scuse nei vostri confronti. Ma visto che sicuramente non lo farà, vorrei farlo io, almeno per quanto riguarda la parte ebraica della stampa.

26
Apr 2015

COMUNICATO STAMPA SUL 25 APRILE A MILANO

«Il prossimo anno saremo tutti a Milano e vediamo se avranno il coraggio di continuare a insultarci. Basta». Questa la minaccia del capo della comunità ebraica romana pronunciata nell’aprile 2014, con perfetto stile da bullo di periferia, o da criminale di una colonia sionista.

Ieri, 25 Aprile 2015, centinaia di uomini e donne si sono ritrovati in Piazza San Babila e, nonostante la presenza provocatoria di Carabinieri, transenne, Mossad, oltre a squadristi sionisti provenienti da Roma e non solo, hanno saputo mantenere calma e determinazione, per portare fino in fondo l’obiettivo che si erano dati 12 mesi prima: contestare la presenza delle bandiere di Israele al corteo del 25 aprile.