Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

I passaggi storici e gli sviluppi importanti che hanno plasmato la realtà della causa araba, della Palestina e della lotta arabo-sionista negli ultimi tre decenni, in particolare dopo la "Conferenza di pace di Madrid" dell'ottobre 1991, ci costringono ancora una volta ad adottare un approccio scientifico rivoluzionario per comprendere i conflitti interni palestinesi e l'essenza della natura di queste contraddizioni.

Funzionari del FPLP (Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina) hanno accusato il presidente dell’ANP (Autorità Nazionale Palestinese) Abbas di utilizzare i fondi destinati all’OLP (Organizzazione per la Liberazione della Palestina) come mezzo di “ricatto” per costringere la loro organizzazione a cambiare linea politica e fare “concessioni politiche”.

Numerose associazioni palestinesi interessate ai diritti dei prigionieri palestinesi hanno affermato che Israele ha arrestato 357 palestinesi, tra cui 48 bambini e quattro donne a marzo, nonostante la diffusione del nuovo coronavirus e un blocco quasi completo per combattere la malattia altamente contagiosa.

In concomitanza con la Giornata del Prigioniero (17 aprile), l’Unione Democratica Arabo-Palestinese (UDAP) pubblica la traduzione in lingua italiana de “L’eco delle catene”, una raccolta di scritti del Segretario Generale del Fronte Popolare per la Liberazione ella Palestina, il compagno Ahmad Sa’adat.

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina ha chiesto e sostenuto la liberazione dell'artista e attivista progressista Helan Polak, 28 anni, morta lo scorso 4 aprile dopo aver sostenuto uno sciopero della fame per 288 giorni nelle carceri turche.

Subscribe to Feed prima pagina
I primi anni del FPLP

Il contesto palestinese

Leaders del FPLP

Strategia per la Liberazione della Palestina

CAMPAGNA PRIGIONIERI PALESTINESI

Campagna per la liberazione di Sa'adat

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente