Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Il Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina ha sottolineato che il popolo palestinese ha il diritto di difendersi dall'aggressione e dalla brutale escalation israeliana che ha portato all'uccisione di due minorenni e a dozzine di feriti tra i civili, colpendo distruggendo molti siti residenziali in tutta la striscia di Gaza.

La già drammatica situazione nella Striscia di Gaza sotto decennale assedio e embargo si è aggravata ulteriormente nelle ultime ore, con bombardamenti israeliani che stanno causando vittime civili e che si aggiungono allo stillicidio di morti e feriti delle manifestazioni della Grande Marcia del Ritorno prese di mira da cecchini e artiglieria israeliane.

Almeno due adolescenti uccisi, molti palestinesi feriti in quello che il leader israeliano Netanyahu chiama “il colpo più duro” dal 2014. Fonti mediche ufficiali a Gaza affermano che attacchi aerei israeliani hanno ucciso due adolescenti e ferito almeno altri 14 palestinesi nella Striscia di Gaza assediata, in quella che l’esercito israeliano ha descritto come una delle sue più vaste operazioni dal 2014.

Una coalizione di donne da Gaza chiede sostegno alle associazioni femministe di tutto il mondo per aiutare a porre fine all'assedio. L'Alto Comitato della Grande Marcia del Ritorno e la Rottura dell'Assedio sta organizzando per martedì 03 luglio la prima marcia delle donne dall'inizio delle proteste del 30 marzo.

La prima vittima della guerra si sa è innanzitutto l'informazione 5b il che rende spesso l'interpretazione degli eventi parziali o si finisce per abbracciare la narrazione più accattivante senza riflettere sulle dinamiche in corso, gli interessi in gioco e soprattutto rinunciando alle armi della critica e della dialettica. Senza una prospettiva di classe finiamo per essere spettatori passivi degli eventi cadendo in logica di tifo tra pro o contro, in questo caso Assad o ribelli, senza sforzarci di andare più in là, secondo una prospettiva di classe e internazionalista.

Subscribe to Feed prima pagina
I primi anni del FPLP

Il contesto palestinese

Leaders del FPLP

Strategia per la Liberazione della Palestina

CAMPAGNA PRIGIONIERI PALESTINESI

Campagna per la liberazione di Sa'adat

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente