Sodastream

Vittoria BDS: SodaStream Giappone annulla il suo "Soda Shop", con il massacro di Gaza in corso

SodaStream Giappone ha annunciato la cancellazione del suo evento promozionale “SodaStream in BC426” il 28 Luglio, pochi giorni prima del suo ampiamente pubblicizzato inizio.

In una conferenza stampa da parte SodaStream Giappone il 19 Giugno, è stato annunciato un progetto per l’utilizzo dello spazio esistente "Bakery Cafe 426 Omotesando" dall’1 al 17 Agosto per promuovere il dispositivo casalingo di preparazione di bevande gasate a Omotesando, un quartiere famoso per la cultura giovanile e lo shopping marchi internazionali come Louis Vitton e Gucci.

Sodastream ha licenziato 60 dipendenti palestinesi nella Cisgiordania occupata in un atto di punizione collettiva

WAC-Maan (Workers Advice Center, organizzazione sindacale, ndt.) ha scritto una lettera urgente all'amministratore delegato della SodaStream , il signor Daniel Birnbaum, chiedendo l'immediato ritorno dei dipendenti al loro posto!

La fabbrica SodaStream presso l'insediamento israeliano di Mishor Adumim nella Cisgiordania occupata impiega centinaia di palestinesi. Ai primi di luglio ha licenziato 60 di loro, tutti del turno di notte. I dipendenti hanno detto a WAC-Maan che i licenziamenti sono arrivati in seguito a una discussione di mercoledì 2 luglio, dopo essersi resi conto che la società ha fornito cibo insufficiente per la rottura del digiuno del Ramadan. L'azienda permette solo cibo kosher nei suoi locali, quindi i dipendenti non sono autorizzati a portare il proprio cibo a lavoro. Sessanta sono rimasti affamati dopo 16 ore di digiuno.

Lettera aperta di Stop Sodastream alla Sutter Industries: Non date in premio l'apartheid!

All’attenzione dell’Ing. Aldo Sutter
Amministratore Delegato
Sutter Industries S.p.A.

Oggetto: Lettera aperta sulla promozione di Sodastream

Gentile Ing. Sutter,

abbiamo recentemente appreso che la Sutter Industries S.p.A. ha avviato il concorso “VINCI SODASTREAM CON I PRODOTTI EMULSIO” che prevede per premi dei prodotti della Sodastream, la società israeliana che produce macchine per l’acqua gasata dal rubinetto.

Quale Stop Sodastream Italia, che partecipa alla campagna internazionale contro Sodastream, ci sentiamo in dovere di informarvi che abbinare i vostri prodotti, che reputate “rispettosi dell’ambiente e della persona”, alla Sodastream non può che danneggiare la vostra immagine e minare il vostro impegno per l’ambiente. Mentre Sodastream si autopromuove come un’azienda ambientalista e socialmente responsabile, in realtà è una società che opera in palese violazione dei diritti umani e del diritto internazionale.

Starbucks dovrebbe affrontare un boicottaggio se diventa partner di SodaStream

Il Comitato Nazionale Palestinese per il BDS (BNC), la più grande coalizione della società civile palestinese, alla guida del movimento globale per il boicottaggio, disinvestimento e sanzioni per i diritti dei palestinesi, ha dato un severo avvertimento a Starbucks : se le notizie circa la sua intenzione di acquistare una partecipazione in SodaStream si rivelassero veritiere, sarebbe considerata complice delle violazioni di Israele del diritto internazionale e dovrebbe, quindi, affrontare sia boicottaggi popolari che la possibilità di azioni legali.

SodaStream è una società israeliana la cui fabbrica si trova a Maale Adumim, un insediamento illegale nel territorio palestinese occupato (TPO) e, come tale, è profondamente complice di violazioni israeliane del diritto internazionale. Gli insediamenti sono illegali secondo il diritto internazionale e rappresentano già di per sé un crimine di guerra. [1]

Pages

Subscribe to RSS - Sodastream

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

User login