Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

NEWS

ANPI E PROPAGANDA SIONISTA CENSURANO LA PALESTINA - MONI OVADIA RISPONDE

Video da diffondere e condividere per ribadire a gran voce che: antisionimo non è antisemitismo!

Il 17 Gennaio, nella sala comunale del Comune di Almese, si sarebbe dovuto tenere un incontro con un attivista pacifista di Gaza, promotore della Grande Marcia del Ritorno.

La procuratrice capo dell'ICC respinge le accuse di antisemitismo

La Corte penale internazionale (CPI) ha respinto l'accusa di antisemitismo in seguito al suo annuncio di avviare un'indagine completa su presunti crimini di guerra israeliani nei territori palestinesi.

La decisione storica è stata accolta con ostilità a Tel Aviv. Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ha respinto la decisione della corte, affermando che non ha giurisdizione per indagare nei Territori Palestinesi. Per interrompere le indagini della corte Israele ha minacciato di impedire ai funzionari dell'ICC di entrare nei territori occupati; una mossa che rispecchierebbe il suo trattamento nei confronti degli investigatori delle Nazioni Unite, impedendo anche l'ingresso nella regione.

FPLP: l'assassinio da parte degli Stati Uniti del generale Qassem Soleimani richiede una risposta globale

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina condanna fermamente l'assassinio da parte degli Stati Uniti del generale Qassem Soleimani, comandante della Forza Quds della Guardia rivoluzionaria iraniana, e Abu Mahdi al-Muhandis, vice capo delle forze di mobilitazione popolare in Iraq.

Il FPLP considera quest’assassinio sul suolo iracheno un cambiamento qualitativo dell'aggressione e della guerra che gli Stati Uniti stanno combattendo, insieme all'entità sionista, in varie forme contro il popolo della regione e le sue forze di resistenza.

Lo Shin Bet rivendica l'arresto di 50 militanti del FPLP

Il quotidiano Yediot Aharonot ha riportato che il servizio di intelligence dell'occupazione sionista, lo Shin Bet, ha rivendicato l'arresto di una grande cellula del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina a Ramallah che comprende più di cinquanta persone.

Secondo i media ebraici questi prigionieri avrebbero pianificato una serie di operazioni di guerriglia su larga scala per colpire soldati, coloni e colonie. Tre dei detenuti avrebbero partecipato all’operazione di bombardamento “Ein Poppin” in cui è rimasta uccisa la colona Rina Shnraaf nei pressi dell'insediamento Dolib.

Pagine

Subscribe to Feed RSS - blog

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente