Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

NEWS

Dichiarazione di Georges Abdallah in occasione di un’iniziativa in sua solidarietà tenutasi a Parigi

Pubblichiamo una dichiarazione di Georges Abdallah, in occasione di un’iniziativa  organizzata il 28/2/2020 dalla Campagna unitaria Ile de France, presso la sede dell’EDMP (Emancipation par la Diffusion des Médias Progressistes).

Cari/e compagni/e, cari/e amici/e,

il vostro raduno questa sera al locale dell’Emancipazione mi conforta e riempie di forza ed entusiasmo.

SOLIDARIETÀ CON I DETENUTI IN RIVOLTA E CONTRO LA GESTIONE SECURITARIA DELL’EMERGENZA

Qualche anno fa in un volantino scritto in occasione della settimana internazionale a sostegno dei prigionieri palestinesi, dicevamo: i prigionieri sono uomini privati della libertà di muoversi, di esprimersi, di essere padroni del proprio tempo e spazio, costretti in una particolare condizione che è quella di trovarsi nelle mani del nemico. Soffrono per prima cosa a causa di queste privazioni e la sofferenza è uguale ovunque: sia che si tratti di un carcere pulito, asettico, sia che si tratti di un buco fatiscente, perché la base della prigionia è la sofferenza e da questo punto fermo il carceriere fa’ partire tutte le sfumature che distinguono la condizione. Esempio rendere difficili i contatti con avvocati, medici od altro, impedire i rapporti fra prigionieri, sospendere i colloqui con i familiari, ecc. ecc.; è importante che il soggetto prigioniero capisca che non può disporre autonomamente di sé stesso, perché qualsiasi atto banale della sua giornata, deve attendere un consenso, un permesso, un giro di chiave…in parole povere di essere un ostaggio.

“Il Donald Trump che conosco”: il discorso di Abbas alle Nazioni Unite e la crisi della politica palestinese

Ha sprecato un momento prezioso, il presidente dell’Autorità Nazionale Palestinese Mahmoud Abbas, l’11 febbraio scorso quando avrebbe avuto la possibilità di correggere un errore storico e ribadire le priorità nazionali palestinesi al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, con un discorso politico che fosse del tutto indipendente da Washington e dai suoi alleati.

ANPI E PROPAGANDA SIONISTA CENSURANO LA PALESTINA - MONI OVADIA RISPONDE

Video da diffondere e condividere per ribadire a gran voce che: antisionimo non è antisemitismo!

Il 17 Gennaio, nella sala comunale del Comune di Almese, si sarebbe dovuto tenere un incontro con un attivista pacifista di Gaza, promotore della Grande Marcia del Ritorno.

Pagine

Subscribe to Feed RSS - blog

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente