Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

NEWS

In memoria di Vittorio Arrigoni (Vik Utopia)

15 aprile 2019, Vittorio “Vik” Arrigoni ci manca, non solo perché gli abbiamo voluto bene fin da quando lo abbiamo conosciuto, e senza ci siamo sentiti più soli.

Manca, come anche l’assenza di Juliano Mer Khamis (assassinato a Jenin il 4 aprile 2011). Mancano perché oggi servirebbero voci alte, chiare ed oneste su quanto succede nella Palestina sotto occupazione.

Sciopero della fame di oltre 400 prigionieri nelle carceri sioniste

Al-Quds. Piu` di 400 prigionieri palestinesi nelle carceri del regime sionista sono entrati nel settimo giorno dello sciopero della fame a tempo indeterminato. Altri prigionieri si uniranno alla protesta nei prossimi giorni.

Circa 400 prigionieri palestinesi in diverse carceri sioniste si sono uniti allo sciopero della fame a tempo indeterminato, iniziato lunedì.

Comunicato stampa del FPLP nelle carceri sioniste

Invitiamo le masse del nostro popolo, in patria e nella diaspora, al massimo appoggio al movimento dei prigionieri nella loro battaglia per la dignità

L’organizzazione del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (FPLP) nelle carceri sioniste annuncia che un primo gruppo di compagni inizierà lo sciopero della fame, nel contesto dello sciopero per la dignità – al-Karameh II.

L'attacco a Rasmea Odeh rappresenta un attacco contro i palestinesi

Le attiviste palestinesi Rasmea Odeh e Dareen Tatour erano state invitate a Berlino per tenere un discorso sul ruolo delle donne palestinesi nella lotta di liberazione, parte di un evento del 15 marzo in occasione della Giornata internazionale della donna.

Dopo un attacco mediatico frenetico sostenuto dagli ambasciatori israeliano e statunitense in Germania, il senato di Berlino ha inviato centinaia di poliziotti alla sede dell'evento in programma. Rasmea è stata arrestata dalla polizia, che le ha presentato un lungo documento in cui dichiarava che il suo visto era stato cancellato. Hanno cercato di convincerla a firmare un documento in tedesco, che ha rifiutato senza avere una rappresentanza legale.

Pagine

Subscribe to Feed RSS - blog

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente