Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

NEWS

Jamil Mizher: La Grande Marcia del Ritorno è un referendum popolare sui diritti e la resistenza dei palestinese

Lo scorso 30 Marzo 2018, il compagno Jamil Mizher, membro dell'Ufficio politico del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina e leader del partito in Gaza, a seguito degli attacchi sionisti contro i civili manifestanti in Palestina ha dichiarato:

“Rendiamo omaggio ai martiri che sono sorti oggi, nella Giornata della Terra, durante le manifestazioni in sostegno al Diritto al Ritorno a cui hanno partecipato centinaia di migliaia di persone nella Striscia di Gaza. La Marcia del Ritorno rappresenta un referendum popolare in sostegno dei nostri diritti, in particolare di quello del Ritorno alla propria terra, che non potrà mai essere negoziato. Quest’iniziativa ha sventato tutti i tentativi dell'occupazione di indebolire l'unità del popolo palestinese”.

I detenuti amministrativi palestinesi continuano a boicottare i tribunali militari israeliani

Oltre 450 palestinesi incarcerati senza né accuse né processo, seguendo gli ordini della detenzione amministrativa imposti dall’occupazione israeliana, stanno continuando a boicottare i tribunali dell’occupazione per l’undicesimo giorno consecutivo, come parte della protesta in corso per chiedere la fine dell’incarcerazione senza accuse.

I detenuti amministrativi hanno lanciato il loro boicottaggio collettivo il 15 febbraio, sottolineando come il tribunale militare dell’occupazione sia una finzione e una facciata che serve solo a implementare le direttive dell’occupazione e approvare automaticamente gli ordini della detenzione amministrativa.

NO ALLA SIONISTIZZAZIONE DI FACEBOOK!

“Controlla il contenuto della tua Pagina. Per continuare a connetterti con le persone a cui piace la tua Pagina, consulta gli Standard della comunità di Facebook e rimuovi i contenuti pubblicati su No alla sionistizzazione d'Italia che non rispettano le normative in questione. Se vuoi, puoi temporaneamente nascondere No alla sionistizzazione d'Italia mentre controlli i contenuti della tua Pagina. Una volta terminato il controllo, potrai ripubblicare la Pagina. Desideri nascondere la Pagina?”

Con questa comunicazione la multinazionale dei social network Facebook, dà seguito ai suoi Accordi censori con Israele, cercando di negare l’accesso al Fronte Palestina sul suo profilo.

Il FPLP annuncia la cancellazione della commemorazione del suo anniversario per trasformarlo in una manifestazione di rabbia

Il Fronte popolare per la liberazione della Palestina ha annunciato la cancellazione delle iniziative previste per il suo cinquantesimo anniversario, compreso il festival in programma per sabato a Gaza City, decidendo di trasformare quegli eventi in manifestazioni di rabbia per affrontare il sionismo e l'imperialismo USA dopo la dichiarazione di Trump su Gerusalemme.

Durante una conferenza stampa giovedì scorso il Fronte Popolare ha dichiarato che verrà organizzata una marcia sabato alle 12 in Gaza City dallo slogan “La rivoluzione continua fino al ritorno e alla liberazione di Gerusalemme”. La manifestazione a Gaza City si svolgerà contemporaneamente ad una che si terrà a Ramallah organizzata sempre dal FPLP.

Pagine

Subscribe to Feed RSS - blog

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente