blog di admin

Trasferiti in isolamento 60 prigionieri palestinesi in sciopero della fame

Un altro gruppo di prigionieri, compreso il segretario generale del FPLP Ahmed Saadat, si unirà allo sciopero della fame nei prossimi giorni.

Al-Quds. Il servizio carcerario del regime sionista ha trasferito 60 prigionieri in sciopero della fame, membri del Fronte popolare per la liberazione della Palestina (FPLP), in celle di isolamento in diverse carceri.

Intervento urgente per liberare immediatamente il detenuto amministrativo in sciopero della fame Maher Al-Akhras in imminente pericolo di morte

Il signor Maher Al-Akhras, un detenuto amministrativo palestinese di 49 anni nelle carceri israeliane, è attualmente in imminente pericolo di morte all'ospedale di Kaplan in  seguito al crescente deterioramento ed alla gravità delle sue condizioni di salute dopo 73 giorni di sciopero della fame. Il signor Maher annunciò che avrebbe iniziato uno sciopero della fame il giorno del suo arresto, il 27 luglio 2020, nel tentativo di chiedere giustizia contro l'infame ordine di detenzione amministrativa di quattro mesi. Da allora, ha ingerito esclusivamente acqua, rifiutando integratori come vitamine o sali e qualsiasi altro liquido.

Napoli. Alì non ce l’ha fatta. La terra ti sia lieve compagno e fratello palestinese

E morto Alì, compagno e fratello palestinese di Napoli. Un compagno conosciuto e benvoluto da tutte e tutti in una città che lo ha visto per anni attivo a sostegno della causa palestinese.

Incursione sionista contro prigionieri palestinesi: vittime

Al-Quds. La Società per i prigionieri palestinesi ha riferito che 26 prigionieri palestinesi nel carcere di Ofer hanno riportato ferite durante incursioni realizzate dale forze del regime sionista, nelle loro celle, avvenute a seguito alla morte del prigioniero Dawoud al-Khatib, tre giorni prima.

Pagine

Subscribe to Feed RSS - blog di admin

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente