Campagna BDS
Linee guida per il PACBI ed il BDS
Appello PACBI
Appello BDS

Articoli BDS

appelli, campagne ed azioni per il Boicotaggio, Disinvestimento e Sanzioni
contro la politica e la cultura di Apartheid israeliane

Co-op boicotta le esportazioni dalle colonie israeliane della Cisgiordania

Il più grande assicuratore del Regno Unito ora si impone tra i supermercati europei

The Co-operative Group sottolinea che la sua mossa non è un boicottaggio israeliano e che utilizzerà altri fornitori del paese che non si forniscono dagli insediamenti illegali.

Il Co-operative Group è diventato il primo gruppo importante tra i supermercati europei a terminare gli scambi con le aziende che esportano prodotti provenienti dagli insediamenti israeliani illegali.

La Chiesa Metodista e quella Presbiteriana verso il boicottaggio delle imprese che sostengono Israele!

Si é recentemente riunita a Tampa, in Florida, la Conferenza Generale delle Chiese Metodiste americane, l'assemblea che decreta gli indirizzi e i comportamenti dell'importante denominazione cristiana statunitense quadriennio per quadriennio. Nel calendario dei lavori, che si protrarranno per 11 giorni, vi é un argomento molto interessante: la proposta di boicottaggio e disinvestimento di tutti gli assetti attualmente controllati direttamente o indirettamente dalla chiesa nelle compagnie Caterpillar, Motorola e Hewlett Packard, a causa del loro coinvolgimento nelle pratiche sioniste di Apartheid e, nel caso della HP, anche nell'assedio illegale del ghetto di Gaza.

Le ragioni della Campagna per la sospensione dell'8 per mille alla Chiesa Valdese: risposta alla Moderatora della Tavola Valdese

Riguardo all’articolo della moderatora della Tavola Valdese Maria Bonafede pubblicato il 25 aprile, in merito alla campagna per la sospensione dell’8 per mille alla Chiesa valdese, il Movimento BDS Italia ritiene necessario puntualizzare alcuni aspetti della questione.

Non abbiamo promosso un boicottaggio nei confronti della Chiesa Valdese. Abbiamo promosso una sospensione dell’8 per mille per questo anno semplicemente  perché non vogliamo che i nostri contributi vengano utilizzati per finanziare il Centro Peres e i suoi progetti.

Qualche mese fa abbiamo saputo che la Chiesa Valdese, attraverso i fondi dell'8 per mille, intende continuare a finanziare il progetto del Centro PeresSaving Children” per l’anno in corso, giustificando questa decisione con la volontà di permettere la cura di bambini palestinesi malati in ospedali israeliani. Il progetto sembra del tutto nobile e generoso, ma la realtà si presenta molto differente per le ragioni efficacemente sintetizzate dall’ex vice sindaco di Gerusalemme Meron Benvenisti: “Nell’attività del Centro Peres per la Pace non c’è nessuno sforzo palese compiuto per un cambiamento dello status quo politico e socio-economico nei Territori Occupati, ma proprio l’opposto: gli sforzi sono fatti per addestrare la popolazione palestinese ad accettare la sua inferiorità e prepararla a sopravvivere sotto le costrizioni imposte da Israele per garantire la superiorità etnica degli ebrei”.

Il Katara Cultural Village cancella il Festival della Musica e del Dialogo

Sullo sfondo degli attuali sviluppi politici in tutta la regione araba, Katara, il Villaggio Culturale, ha deciso di annullare il Festival della Musica e del Dialogo che si sarebbe dovuto svolgere dal 30 aprile al 4 maggio 2012.

Il team di Katara è rattristato che questo evento non andrà avanti e si rende conto che molte persone erano in attesa di partecipare a questo festival. Katara resta grato a tutti gli appassionati di musica per il loro continuo sostegno e ha voluto assicurare loro che l'intero team Katara continuerà a lavorare tutto il giorno per fornire il meglio della musica e dell'arte.

Pagine

Subscribe to RSS - Articoli BDS

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente