Campagna BDS
Linee guida per il PACBI ed il BDS
Appello PACBI
Appello BDS

Articoli BDS

appelli, campagne ed azioni per il Boicotaggio, Disinvestimento e Sanzioni
contro la politica e la cultura di Apartheid israeliane

Yves Béhar, Sodastream non è etico, quindi non può essere bello!

Il designer Yves Behar ha una collaborazione con Sodastream, un'azienda israeliana che opera in violazione del diritto internazionale, e presenterà un nuovo design per la società la prossima settimana a Milano. Gruppi per i diritti umani dal Canada alla Nuova Zelanda, dagli Stati Uniti all'Europa hanno firmato la lettera seguente di Stop Sodastream Italia che chiede l'interruzione della collaborazione con Sodastream.

Caro Yves Behar,

abbiamo recentemente appreso della sua collaborazione con Sodastream, il produttore israeliano di gasatori domestici, per il quale presenterà un nuovo design al MOST di Milano.

Come attivisti per i diritti umani e sostenitori del BDS, appello palestinese del 2005 per il boicottaggio, disinvestimento e sanzioni contro Israele[1], ci preme informarla che, dietro l'immagine di azienda socialmente responsabile ed ambientalista propagandata da Sodastream, si nasconde un'azienda che opera in piena violazione dei diritti umani e del diritto internazionale.

Lettera ai deputati europei sugli accordi tra Unione Europea e Israele

L'accordo di "libero scambio" UE-Israele è in questo momento in discussione nelle Commissioni affari esteri e commercio internazionale del Parlamento europeo. Questo protocollo consentirebbe il rafforzamento delle relazioni UE-Israele facilitando l'accesso dei prodotti industriali israeliani al mercato europeo grazie ad una sola e unica procedura di certificazione.

Questo sarebbe grave, date le ripetute violazioni da parte di Israele dei diritti umani e del diritto internazionale, certificate sia dalle istituzioni internazionali (ONU, Banca mondiale) sia dalla stessa Unione Europea!

Ogni firma manda una mail ai parlamentari europei!

http://www.change.org/petitions/l-accordo-di-libero-scambio-ue-israele-va-respinto
 


L'accordo di "libero scambio" UE-Israele va respinto

BDS: dibattito sulla normalizzazione e il boicottaggio parziale

Due delle più importanti questioni che sorgono nel movimento di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (BDS), in particolare nei paesi occidentali, sono (A) se i palestinesi dovrebbero lavorare con gli israeliani, piuttosto che boicottarli, e (B) se i sostenitori del BDS dovrebbero pienamente boicottare Israele, o boicottare solo le imprese coinvolte nella occupazione israeliana e nella costruzione degli insediamenti coloniali. Ci auguriamo che la discussione di seguito riportata aiuti a far luce su entrambe le questioni.
 

Co-resistenza vs Co-esistenza

Nel corso degli anni, nella Campagna Palestinese per il Boicottaggio Accademico e Culturale di Israele (PACBI), abbiamo sempre sottolineato la nostra posizione sulla normalizzazione nel tentativo di guadagnare nuovi alleati e di chiarire ai nostri partner la premessa sugli scambi tra palestinesi e israeliani.

Judith Butler: politica di boicottaggio e responsabilità globale

Judith Butler, docente di retorica e letteratura comparata all'Università di Berkeley discute del movimento di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni contro Israele in solidarietà con la comunità palestinese contro l'occupazione israeliana, l'Apartheid ed il colonialismo, così come il ruolo di anti-sionisti ebrei nella lotta per la pace, la giustizia e l'uguaglianza in Palestina / Israele.

Questo evento è stato co-sponsorizzato dalla Tufts 'Dipartimento di Antropologia, Dipartimento di Sociologia, Dipartimento di Inglese ed quello degli studi per la Pace e la Giustizia.

Pagine

Subscribe to RSS - Articoli BDS

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente