Campagna BDS
Linee guida per il PACBI ed il BDS
Appello PACBI
Appello BDS

Articoli BDS

appelli, campagne ed azioni per il Boicotaggio, Disinvestimento e Sanzioni
contro la politica e la cultura di Apartheid israeliane

Mbuyiseni Ndlozi - Israeli Apartheid Week

Mbuyiseni Ndlozi è dottorando e presidente dell'Associazione Post-Laurea presso l'università Wits di Johannesburg, in Sud Africa. Inoltre Ndlozi è un membro del South African Students Congress (SASCO) e membro del consiglio BDS del Sud Africa. Mbuyiseni si occupa attivamente delle campagne relative sia alle questioni nazionali che internazionali, compresi i diritti dei lavoratori, i problemi degli studenti e la solidarietà con la Palestina. Recentemente ha partecipato alla sessione sudafricana del Tribunale Russell sulla Palestina, che dichiara Israele colpevole del crimine di Apartheid ai sensi del diritto internazionale.

In risposta alle accuse di Finkelstein contro il movimento BDS

In un'intervista (visionabile in questa pagina) Finkelstein accusa il movimento BDS di non essere chiaro rispetto alla questione del diritto di esistere di Israele, dicendo che mentre utilizza la legge internazionale per rivendicare il diritto dei palestinesi - i tre punti della campagna riguardano la fine dell'Apartheid e dell'occupazione, il diritto al ritorno dei profughi e la parità dei diritti per gli arabi che vivono in Israele - al tempo stesso non si esprime chiaramente rispetto al riconoscimento di Israele, che pure è sancito dal diritto internazionale.

E' la "Settimana dell'Apartheid israeliano". Basta dire la verità.

Il  movimento Boicottaggio, Disinvestimento, Sanzioni  sta promuovendo l'annuale Settimana dell'Apartheid israeliano. Eppure quest'anno, c'è qualcosa di diverso - la gente ha cominciato dicendo la verità sul BDS.

Ancora una volta nei campus di tutto il mondo, il Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (BDS), il movimento sta organizzando la sua ottava edizione della Settimana dell'Apartheid Israeliano.

Fermiamo la TAV israeliana - Fermiamo Pizzarotti!

lunedì 20 febbraio 2012, il Gruppo d'Azione per la Palestina di Parma (GAP) ha indetto una conferenza stampa per promuovere il lancio della campagna "STOP THAT TRAIN - FERMIAMO PIZZAROTTI"

Il progetto della linea "A1" israeliana consiste nel collegamento tramite Alta Velocità delle città di Gerusalemme e Tel Aviv: la durata del percorso sarà di 28 minuti. La linea ferroviaria tuttavia attraverserà per 6,5 km i confini della Linea Verde, penetrando così nei territori palestinesi occupati della Cisgiordania; per i lavori del TAV, infatti, sono stati espropriati i terreni vicini ai villaggi di Beit Surik e Beit Iksa, privando la popolazione (che al 30% vive di agricoltura) del proprio sostentamento. L'uso dell'Alta Velocità sarà poi riservato ai soli cittadini israeliani.

Pagine

Subscribe to RSS - Articoli BDS

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente