Campagna BDS
Linee guida per il PACBI ed il BDS
Appello PACBI
Appello BDS

Articoli BDS

appelli, campagne ed azioni per il Boicotaggio, Disinvestimento e Sanzioni
contro la politica e la cultura di Apartheid israeliane

Chiediamo a HPE di porre fine alla sua complicità

In un recente messaggio, Antonio Neri, amministratore delegato di HP Enterprises ha giustamente sottolineato che, “Come azienda globale, abbiamo la responsabilità di aiutare a creare un mondo uguale per tutti. Le nostre convinzioni condivise includono un impegno per l'inclusione incondizionata." Ciò è avvenuto sulla scia delle proteste per la giustizia razziale che hanno dilagato negli Stati Uniti in seguito alle uccisioni di George Floyd, Ahmaud Arbery e Breonna Taylor per mano delle forze di polizia.

Aumenta la pressione sulla società basca CAF

Durante la sua assemblea generale annuale, tenutasi online il 13 giugno, la compagnia di trasporti basca Compañía Auxiliar de Ferrocarriles (CAF) ha affrontato le proteste online e in strada, davanti all'ufficio della società a Beasain, insieme alle critiche degli azionisti, tutte rivolte a richiedere alla CAF di porre immediatamente fine al suo coinvolgimento nei crimini di guerra di Israele. L'anno scorso la CAF ha vinto la gara d'appalto per il progetto illegale Jerusalem Light Rail (JLR) [metropolitana leggera di Gerusalemme, N.D.T.], che ha lo scopo di circondare gli insediamenti illegali israeliani facilitando, al contempo, l'annessione in corso da parte di Israele dei territori palestinesi occupati.

I palestinesi rinnovano l'appello al boicottaggio di AnyVision

Il Comitato Nazionale Palestinese del BDS (BNC), la più grande coalizione nella società palestinese, sostiene con fermezza tutti coloro che chiedono un divieto assoluto della tecnologia sul riconoscimento facciale. Nel contempo ribadiamo il nostro appello al boicottaggio della società israeliana di riconoscimento facciale AnyVision a causa del suo particolare coinvolgimento nei crimini contro i palestinesi.

15 modi per sostenere la nostra lotta per la libertà, la giustizia e l'uguaglianza

Quindici anni dopo il suo lancio il 9 luglio 2005 il movimento BDS per i diritti dei palestinesi sta entrando in una nuova era. È più urgente che mai nel momento in cui Israele sta intensificando la sua progressiva pulizia etnica nei confronti dei palestinesi autoctoni, soffocandoci in Bantustan sempre più ristretti.

L'ultima volta che Israele annesse dei territori occupati, la Gerusalemme est palestinese e le Alture del Golan siriane, nel 1982 l’Assemblea delle Nazioni Unite approvò con una schiacciante maggioranza delle sanzioni mirate nei confronti Israele. Tuttavia, le Nazioni Unite, sotto la pressione degli Stati Uniti e dell'UE, non sono riuscite finora ad imporre alcun provvedimento relativo all’assunzione di responsabilità, per porre fine al regime israeliano di oppressione.

Pagine

Subscribe to RSS - Articoli BDS

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente