Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Report PCHR

10 - 16 settembre 2020

Violazioni israeliane del diritto internazionale e del diritto umanitario internazionale nei Territori Occupati hanno continuato nel periodo di riferimento (10-16 settembre 2020).

Shooting:

  • 6 civili palestinesi feriti nell'uso eccessivo della forza da parte delle forze di occupazione israeliane;
  • 2 sparatorie riportate su terreni agricoli e due contro pescherecci nella Striscia di Gaza orientale e occidentale;
  • In 80 incursioni delle forze di occupazione israeliane in Cisgiordania, compresa Gerusalemme Est occupata: 68 civili arrestati, inclusi 9 bambini, 2 donne e un giornalista;
  • 2 palestinesi di Gaza arrestati, uno al valico di Erez mentre era in viaggio per cure mediche all'estero; e un altro dopo aver tentato di intrufolarsi in Israele;
  • Le forze di occupazione israeliane conducono 2 incursioni nella Striscia di Gaza orientale;
  • 4 case e un edificio residenziale fatto autodemolire; altri avvisi di demolizione distribuiti nella Gerusalemme est occupata;
  • 3 veicoli da cantiere confiscati, costruzione di strade e ripristino del terreno bloccati; 9 avvisi di cessazione della costruzione e demolizione notificati in Cisgiordania;
  • Le forze di occupazione israeliane hanno stabilito 70 posti di blocco militari temporanei in Cisgiordania e hanno arrestato 5 civili palestinesi su detti posti di blocco

03 - 09 settembre 2020

Violazioni israeliane del diritto internazionale e del diritto umanitario internazionale nei Territori Occupati hanno continuato nel periodo di riferimento (03-9 settembre 2020).

Sommario:

  • 9 civili palestinesi feriti nell'uso eccessivo della forza da parte delle Forze di occupazione israeliane.
  • 3 sparatorie riportate su terreni agricoli e una volta su pescherecci nella striscia di Gaza orientale e occidentale.
  • In 90 incursioni delle forze di occupazione israeliane in Cisgiordania, compresa Gerusalemme Est occupata: 97 civili arrestati, inclusi 5 bambini e 4 donne.
  • Le forze di occupazione israeliane conducono un'incursione limitata nel Khan Younis orientale; arrestata una donna palestinese malata di mente del nord di Gaza.
  • 1 casa e 5 strutture commerciali auto-demolite nella Gerusalemme est occupata, un avviso è servito per liberare un edificio residenziale in città.
  • Due siti archeologici sequestrati e 42 dunum rasi al suolo a Salfit e 44 dunum confiscati a Ramallah.
  • Attacchi di coloni: veicoli attaccati (2 auto hanno subito vetri rotti) e civili hanno riportato contusioni negli attacchi di coloni a Ramallah e Nablus.
  • Le forze di occupazione israeliane hanno stabilito 60 posti di blocco militari temporanei in Cisgiordania e hanno arrestato 11 civili palestinesi su detti posti di blocco.

27 agosto - 02 settembre 2020

Violazioni israeliane del diritto internazionale e del diritto umanitario internazionale nei Territori Occupati nel periodo di riferimento (27 agosto - 02 settembre 2020).

Sommario:

  • 6 civili palestinesi feriti, compreso un bambino, nell'uso eccessivo della forza da parte delle IOF;
  • Un detenuto palestinese muore nella prigione israeliana;
  • Unaa bomba sonora cade all'interno dell'ospedale Alia di Hebron provocando orrore e soffocamento tra i pazienti;
  • 3 sparatorie riportate in terreni agricoli nella Striscia di Gaza orientale;
  • In 70 incursioni delle IOF in Cisgiordania, compresa Gerusalemme Est occupata: 38 civili arrestati, inclusi 6 bambini e un giornalista;
  • 3 case auto demolite nella Gerusalemme Est occupata; Demolite 2 case di lamiera a Hebron e un panificio a Betlemme;
  • Le IOF hanno stabilito 36 posti di blocco militari temporanei in Cisgiordania e hanno arrestato 4 bambini palestinesi su detti posti di blocco.

19 - 26 agosto 2020

Violazioni israeliane del diritto internazionale e del diritto umanitario internazionale nei Territori Occupati hanno continuato nel periodo di riferimento (19-26 agosto 2020).

Pagine

Subscribe to RSS - Report PCHR

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente