Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Notizie e informazioni

COMUNICATO FPLP: La Resistenza scrive pagine gloriose, il nemico non godrà di sicurezza ed agibilità

Comunicato stampa rilasciato dal Fronte Popolare di Liberazione della Palestina nella Striscia di Gaza

La Sala Operativa Congiunta della Resistenza Palestinese ha ottenuto una formula deterrente contro la brutale aggressione sionista. La Resistenza ha sparato colpi precisi e la portata dei suoi missili ha raggiunto obiettivi critici nell'entità sionista.

Il nemico è stato sorpreso dall'entità della prontezza, dagli alti livelli di combattimento, dall'accuratezza degli attacchi della Resistenza, dalla suprema tattica nella gestione della battaglia e dall'espansione della gittata di tiro. Gli attacchi del nemico sionista contro la popolazione civile e contro minori ed edifici residenziali riflette il fallimento e la situazione di stallo.

Invitiamo i Paesi invitati al concorso "Eurovision" a non parteciparvi.

Chiediamo al nostro popolo di unire le forze nei luoghi del conflitto, impegnandosi apertamente contro l'occupante e non limitandosi alla pur importante solidarietà nei confronti della Striscia di Gaza. Chiediamo alla dirigenza di adottare misure chiare e serie a fronte della brutale aggressione sionista. Chiediamo la riabilitazione dei popoli arabi e la loro possibilità di interazione con la Palestina e la sua Resistenza.

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina rende tributo ai martiri, ai feriti ed alla coraggiosa Resistenza del popolo nella Striscia di Gaza in lotta contro l'aggressione sionista, capace di scrivere pagine gloriose nella Storia del popolo palestinese; il Fronte rinnova il proprio primario impegno nel proteggere il suo popolo dai crescenti crimini dell'occupante.

Il Fronte afferma che la Sala Operativa Congiunta ha ottenuto un meritato effetto deterrente contro la brutale aggressione sionista e conferma che l'entità nemica non godrà di sicurezza ed agibilità fintanto che continuerà l'aggressione e l'occupazione. Nelle ultime ore sono stati lanciati attacchi nelle viscere dell'entità sionista ed i missili sono stati in grado di raggiungere obiettivi sensibili; il nemico sionista credeva di essere in grado di contenere le capacità e le energie della nostra Resistenza popolare, mentre è rimasto sorpreso dalla potenza e dalla capacità di combattimento, così come dall'accuratezza dei lanci e dalla suprema tattica nella gestione dello scontro e nella gittata di tiro.

Il Fronte ritiene che il nemico sionista ed i suoi turisti non potranno godersi le celebrazioni della prossima settimana in occasione del lancio del concorso "Eurovision", fin tanto che il nostro popolo vive nel dolore e nello stato di assedio avallato dalla silente collusione dei governi arabi, i quali invitano egli stessi a partecipare ad un festival che si tiene in un territorio sotto occupazione anziché boicottarlo.

Il Fronte aggiunge che gli attacchi del nemico sionista contro la popolazione civile, i minori e gli edifici residenziali rappresenta un crimine di guerra che riflette unicamente uno stato di fallimento e confusione politica: un dilemma per i leader occupanti che non sono riusciti ad arrestare i taglienti colpi inferti dalla Resistenza.

Il Fronte invita la dirigenza palestinese ad attuare misure chiare e serie dinanzi alla brutale aggressione sionista contro la Striscia di Gaza. Il compito della dirigenza non si limita a comunicati di condanna e di denuncia dell'aggressione ma impone di agire a livello internazionale e presso l'ONU affinché l'occupante venga condannato e per fare pressione per arrestare le aggressioni; serve agire rapidamente per ricostruire una seria unità nazionale e superare la fase degli accordi di Oslo, stralciando l'opzione di un accordo sterile.

Il Fronte richiede la piena riabilitazione del movimento delle masse arabe e la loro interazione con la Causa Nazionale Palestinese e la sua Resistenza, che deve essere estesa ad ogni strada e piazza araba, che sappia affrontare ogni forma di normalizzazione, attivando e rafforzando il boicottaggio dell'occupante.

Il Fronte richiede tutto il supporto possibile per la lotta del popolo palestinese in guerra per la libertà, il progresso e la democrazia...contribuendo efficacemente alla narrazione palestinese, ribaltando le ingiustizie inflitte al nostro popolo e ridando legittimità alla nostra Resistenza, in accordo con quanto previsto dal diritto internazionale, mostrando al mondo intero la brutale aggressione sionista in atto.

Gloria ai martiri! La vittoria è certa!

Fronte Popolare di Liberazione della Palestina - Striscia di Gaza
05 maggio 2019
 

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente