Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Notizie e informazioni

Lo Shin Bet rivendica l'arresto di 50 militanti del FPLP

Il quotidiano Yediot Aharonot ha riportato che il servizio di intelligence dell'occupazione sionista, lo Shin Bet, ha rivendicato l'arresto di una grande cellula del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina a Ramallah che comprende più di cinquanta persone.

Secondo i media ebraici questi prigionieri avrebbero pianificato una serie di operazioni di guerriglia su larga scala per colpire soldati, coloni e colonie. Tre dei detenuti avrebbero partecipato all’operazione di bombardamento “Ein Poppin” in cui è rimasta uccisa la colona Rina Shnraaf nei pressi dell'insediamento Dolib.

Ricordiamo che lo scorso 19 settembre le forze di occupazione hanno arrestato il prigioniero Samer Arbeed, con l’accusa di aver partecipato lo scorso 23 agosto all’operazione “Ain Boubin” facendo esplodere un ordigno contro un gruppo di coloni.

È evidente quindi che le forze di occupazione hanno lanciato una feroce e diffusa campagna di arresti contro i palestinesi della Cisgiordania, alcuni dei quali appartenenti al FPLP.

Ricordiamo inoltre che tra i detenuti nelle prigioni sioniste c’è la leader Khaleda Jarrar, membro del Consiglio legislativo palestinese, oltre allo scrittore Ali Jaradat (Abu Ghaleb) e molte/i altre/i.
 

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente