Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Notizie e informazioni

In memoria di Vittorio Arrigoni (Vik Utopia)

15 aprile 2019, Vittorio “Vik” Arrigoni ci manca, non solo perché gli abbiamo voluto bene fin da quando lo abbiamo conosciuto, e senza ci siamo sentiti più soli.

Manca, come anche l’assenza di Juliano Mer Khamis (assassinato a Jenin il 4 aprile 2011). Mancano perché oggi servirebbero voci alte, chiare ed oneste su quanto succede nella Palestina sotto occupazione.

Juliano vive ancora nello splendido “Arna’s Children” che ci interroga ed emoziona ogni volta che lo rivediamo. Come dimenticare quella che è stata l’ultima battaglia di Vittorio che si racchiude con queste sue parole “Fustigati da un governo interno che soffoca i diritti civili basilari, frustrati dal collaborazionismo criminale di Ramallah, che viene a patti coi massacratori d'Israele”.

In quel momento stava sostenendo i giovani di Gaza e Cisgiordania che alzavano la testa contro l’occupazione, ma anche contro i governanti palestinesi che non stavano, (non stanno) facendo gli interessi del popolo, ma quelli propri, o di governanti esterni, compreso quelli sionisti. Vittorio aveva messo al primo posto verità e giustizia.

Dall'ultimo articolo di Vittorio per Il Manifesto, Pescatrice palestinese: «Ha occhi profondi come fondali inesplorati e una spinta subacquea da far supporre abbia piedi palmati, quando come una creatura marina sparisce sotto la superficie dell’acqua sembra far svanire anche l’ingombro del velo e dei vestiti pesanti, che la tradizione esige non si debbano levare neanche a nuotare». E’ Madeleine Kulab, 16 anni, la prima e unica ragazza-pescatrice che Gaza ricordi.

Non c’è pace senza giustizia, dicevano Juliano Mer-Khamis e Vittorio Arrigoni. Ed noi con loro.

Collettivo PalestinaRossa

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente