Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Notizie e informazioni

UN GRANDE DIRIGENTE DELLA RIVOLUZIONE PALESTINESE CI HA LASCIATI

Mercoledì 7 luglio è morto Ahmad Jibril, uno dei fondatori del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina. Jibril è deceduto all’età di 83 anni per cause naturali, dopo un lungo periodo di malattia nell’ospedale di Damasco in Siria. Nato nel 1938 a Yazur vicino alla città di Jaffa, Ahmad dovette trasferirsi a Damasco con la sua famiglia durante la Nakba del ‘48. Il Mossad organizzò numerose operazioni per uccidere Jibril, senza mai riuscirci.

In Siria fondò il Fronte per la liberazione della Palestina, che nel 1967 divenne il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (FPLP) nato dall’alleanza con George Habash. Nel 1968 fondò il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina - Comando Generale (FPLP-CG): questo nuovo movimento nacque dalla frattura all’interno del FPLP, che Jibril criticò, a detta sua, per aver sprecato troppo tempo e risorse nella riflessione sulla teoria marxista trascurando aspetti più direttamente rilevanti per la causa palestinese.

Tra i motivi della divisione vi era una maggiore vicinanza di Jibril alla Siria, mentre quest'ultima in quegli anni aveva grossi attriti con il FPLP al punto da imprigionarne il leader Habash. Questo legame tra il FPLP-CG si sarebbe mantenuto nel corso di tutta la vita di Jibril.

Il FPLP-CG è una formazione politica e militare palestinese, che nasce ispirata dall’idea di liberazione realizzabile solo con la lotta armata. Questo movimento si distingueva dal resto dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP), criticando questa per via dei suoi tentativi di raggiungere la liberazione anche attraverso compromessi politici e diplomatici. Proprio per questi motivi, nel 1974 uscì dall’OLP in opposizione al “programma dei 10 punti”, entrando invece nel “Fronte del rifiuto”. I rappresentanti del FPLP-CG infatti non hanno preso parte agli accordi di Oslo.

Jibril è conosciuto per il “Jibril Deal” del 1985: il leader del FPLP-CG riuscì a negoziare con l’entità sionista la liberazione di 1150 prigionieri politici palestinesi, in cambio della scarcerazione di 3 coloni arrestati nel 1982 durante l’invasione sionista del Libano.
 


Fonte: Giovani Palestinesei d'Italia
 

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente