Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Eventi ed iniziative sulla Palestina

A FIANCO DELLA RESISTENZA PALESTINESE E DEI COMPAGNI IMPUTATI A MILANO!

Mercoledì, 3 March, 2021 - 11:00

L'antisionismo non è antisemitismo

Il 3 marzo 2021 alle ore 11.00 si terrà presso il Tribunale di Milano la seconda udienza del processo contro 4 compagni rinviati a giudizio per la contestazione della presenza delle bandiere dello Stato di Israele alla manifestazione del 25 aprile 2018 a Milano con accuse vanno dalle minacce alla resistenza a Pubblico Ufficiale, aggravate dell'incitamento all'odio razziale.

Si tratta, a tutti gli effetti, di un processo politico che ha l'obiettivo preciso di criminalizzare la solidarietà alla resistenza del popolo palestinese contro l'occupazione sionista della propria terra e le vessazioni e persecuzioni razziste che subiscono da quasi un secolo con stragi, omicidi mirati, deportazioni, apartheid, torture e anni di galera, al di fuori di qualsiasi stato di diritto.

Il fatto che oggi la giustizia del nostro Stato decida di incriminare dei compagni accusandoli di incitamento all'odio razziale, per aver contestato la presenza delle bandiere di un regime costituzionalmente e visceralmente razzista, più che un dato paradossale è la dimostrazione concreta dell'ipocrisia di una giustizia al servizio degli interessi dominanti che per la loro proiezione imperialista vedono in Israele uno dei complici più affidabili, come mostra la fitta rete di scambi che ha al centro il commercio di sistemi di armamento.

Da parte nostra abbiamo l'intenzione di trasformare il processo nei nostri confronti in processo contro il sionismo, in quanto concezione politica razzista e colonialista, e contro l'azione dello Stato di Israele che ne incarna il progetto di occupazione della Palestina e di annientamento delle sacrosante ragioni del popolo palestinese.

Consideriamo inoltre odiosa e respingiamo risolutamente l'accusa di incitamento all'odio razziale. La nostra vita politica, sociale e culturale è sempre stata improntata a combattere il razzismo in qualsiasi forma esso si presenti e consideriamo una vera e propria provocazione essere processati con questa accusa.

Denunciamo anche il fatto che il nostro non è un caso isolato, ma fa parte di una campagna orchestrata a livello internazionale che vede il sionismo all'offensiva nel tentativo di contrastare la solidarietà alla causa palestinese, come mostrano gli esempi di processi analoghi al nostro o le leggi di equiparazione dell'antisionismo all'antisemitismo in Francia, Gran Bretagna e Germania.

Mobilitiamoci perché questo processo non costituisca un precedente che possa discriminare la solidarietà al popolo palestinese, ma ne diventi invece occasione di rilancio.

Mercoledì 3 marzo ore 11.00 presidio davanti al Tribunale di Milano

L' ANTISIONISMO NON SI PROCESSA!

Tutti gli imputati
 

Commenti

Al fianco degli antisionisti e della resistenza palestinese

Il sionismo è un organizzazione laica, si sviluppa in Europa e si da come obiettivo l’insediamento di coloni ebrei in Palestina, per la costruzione dello Stato Ebraico (lo Stato di Israele).Questo progetto prevede quindi l'espulsione dei palestinesi autoctoni, inizia quindi la pulizia etnica del popolo arabo palestinese.

Noi siamo una gruppo di persone provenienti in gran parte dall’Africa, dal Medio Oriente ma anche dall’America latina e da altre parti del mondo, spesso da cui sfuggiamo a causa di guerre, colonialismo e sfruttamento di Stati e grandi gruppi multinazionali che saccheggiano le nostre terre.

Siamo al fianco dei fratelli e delle sorelle palestinesi che da oltre settant’anni vivono quotidianamente una delle più feroci occupazioni militari, siamo al fianco dei compagni imputati di “istigazione all’odio razziale” per aver contestato le politiche di Apartheid israeliano contro i palestinesi.

La nostra arma è la solidarietà verso coloro che come noi vivono situazione di sfruttamento e decidono di organizzarsi per ribellarsi a questa situazione. Siamo antirazzisti, crediamo nell’uguaglianza e in un mondo più giusto, dove i diritti dell’uomo non siano mediati dagli interessi economici e privati. Ci schieriamo quindi apertamente contro le politiche razziste dichiarate e praticate dallo Stato sionista.

L’antisionismo non si processa! Tutti al tribunale di Milano mercoledì 03 marzo alle ore 11.00 in sostegno dei compagni imputati!

Rete Solidale Ci Siamo
 

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente