Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Eventi ed iniziative sulla Palestina

Il diritto allo studio negato in Palestina

Giovedì, 27 June, 2019 - 20:30

La dichiarazione universale dei diritti umani all'art. 26 recita che "ognuno ha diritto ad un'istruzione, che dovrebbe essere gratuita, almeno a livelli elementari e fondamentali e che l'istruzione elementare dovrebbe essere obbligatoria".

Nel maggio 2018 l’alta corte di giustizia israeliana ha emesso un verdetto, sentenziando che la scuola di gomme della comunità beduina di Khan al Ahmar deve essere demolita. E' un edificio senza fondamenta, costruito nel 2009 con pneumatici usati grazie alla Cooperazione italiana, alla Cei, alla Ong “Vento di Terra” e a una rete di comuni italiani. Sorge a sud di Gerusalemme, sulla strada per Gerico, una zona che, in base agli Accordi di Oslo, è Area C dei Territori palestinesi: dunque sotto pieno controllo militare e amministrativo israeliano, e i coloni, la cui presenza è ILLEGALE secondo la Quarta Convenzione di Ginevra, reclamano l’utilizzo del villaggio. Le numerose proteste locali e internazionali sono finora riuscite a sospendere la demolizione, ma si tratta semplicemente di un'attesa momentanea, in quanto nei Territori Occupati sono i coloni a dettare legge.

Il Coordinamento Lombardo Palestina vi invita a questa importante serata di conoscenza. Interverranno:

FRANK ROMANO, professore di giurisprudenza franco-americano , arrestato a Khan al Ahmar a seguito del suo attivismo a difesa della Scuola di Gomme. Durante la sua detenzione aveva iniziato lo sciopero della fame. Successivamente rilasciato, il professore è tornato al villaggio a continuare la sua lotta contro la demolizione della scuola

ANNIBALE ROSSI, Società civile per la Palestina

MOHAMMAD HANNOUN, fondatore e presidente dell’Abspp, Associazione Benefica di Solidarietà con il Po­polo Palestinese e dell'API, Associazione dei Palestinesi in Italia

ANNALISA PORTIOLI, insegnante, per anni volontaria e testimone della Scuola di Gomme

PAOLO LIMONTA, insegnante, consigliere al Comune di Milano

Oltre al dibattito saranno proiettati anche dei video testimonianza sulla tragica situazione del villaggio beduino.

INGRESSO LIBERO

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente