Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Eventi ed iniziative sulla Palestina

Incontro con Majed Abusalama (i Tre di Humboldt)

Mercoledì, 22 May, 2019 - 21:00

Il giardino dei Ciliegi e Associazione di Amicizia Italo-Palestinese vi invitano all'incontro con l'attivista BDS Majed Abusalama, sotto processo, insieme a Ronnie Barkan e Stavit Siani per aver contestato un ministro israeliano invitato a parlare all'università Humboldt di Berlino.

Dalla dichiarazione rilasciata in tribunale dall’attivista del BDS Majed Abusalama, processato per aver protestato contro il discorso di un membro della Knesset a Berlino:

"Umanità condivisa
Sono qui per essere processato come un criminale, insieme ai miei compagni, per aver osato parlare pubblicamente dei crimini contro l’umanità di cui Israele è responsabile nella mia amata Palestina. È stato naturale per me, come umanista e come Palestinese, contestare Aliza Lavie, che ha fatto parte della coalizione che nel 2014 decise di massacrare, espellere, bombardare, torturare, imprigionare e cancellare il mio amato popolo.
Era mio dovere morale ricordare i suoi crimini contro l’umanità. Durante l’intervento di Lavie , sono stato zitto, e ho ascoltato con dolore le sue parole. L’ho sentita parlare con gioia del suo Paese cosiddetto democratico, ma in realtà si rallegrava senza vergogna del sangue della mia gente.
C’era un’immagine che vedevo nella mia mente e sentivo nel mio cuore: quella dei miei amici che hanno perso le loro membra mentre protestavano pacificamente.
C’era un’immagine che vedevo nella mia mente e sentivo nel mio cuore: quella dei miei amici che hanno perso le loro membra mentre protestavano pacificamente per la giustizia e la libertà all’interno del ghetto di Gaza.
Ho pensato a tutta la mia famiglia e ai miei amici che vivevano una vita brutale e orribile sotto l’apartheid israeliano, imprigionati e puniti illegalmente in modo collettivo.
Ho visto decine di migliaia di case distrutte durante i massacri israeliani. Centinaia di migliaia di Palestinesi sono stati resi senzatetto in seguito al massacro di Gaza del 2014 e ad altri attacchi israeliani.
Vostro onore, se lei fosse al mio posto, e non lo sarà, perché non capirà mai la sensazione che si prova aspettando che una bomba cada sulla casa della tua famiglia o del tuo vicino, capirebbe quanto sia difficile vivere in questo continuo orrore
"
 

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente