Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Eventi ed iniziative sulla Palestina

Open Shuhada Street - Flash Mob per la Palestina

Sabato, 22 February, 2020 - 16:00

In occasione dell’imminente campagna Open Shuhada Street 2020, Assopace Palestina Milano, assieme al Gaza FREEstyle e ai Giovani Palestinesi d'Italia, lancia un appuntamento a Milano (Largo Beltrami - Fermata Cairoli) per dire no all'occupazione israeliana e agli insediamenti illegali in tutta la Palestina, e per chiedere la riapertura di Shuhada Street chiusa dopo il massacro di 29 palestinesi il 25 febbraio 1994 a Al-Khalil.

Al-Khalil. Hebron. Un nome per indicare la stessa città che fino all'arrivo del sionismo viveva in pace e comunità. Hebron è il nome ebraico, Al-Khalil è come l'hanno sempre chiamata i suoi abitanti storici.

Il 25 febbraio 1994, un uomo fa irruzione nella Moschea di Abramo - e apre il fuoco sulle persone in preghiera: 29 le vittime.  Dopo questo episodio, Shuhada Street, dove si sono insediati con l'uso della forza circa 500 coloni sionisti, è stata chiusa ad auto e pedoni palestinesi e la città divisa in due parti: il centro storico con i principali edifici religiosi è sotto controllo militare israeliano. Shuhada street era la via centrale di Al Khalil (Hebron), sede principale dei commerci cittadini.

Oggi negozi e botteghe sono sigillati, persino le porte di accesso alle abitazioni sono state murate dall’esercito israeliano.  E mentre il nuovo ministro della difesa israeliano, Naftali Bennett ha approvato la costruzione di un nuovo insediamento coloniale nel vecchio mercato della città in modo da raddoppiare quasi il numero (900) dei coloni israeliani che vivono insediati nella zona H2 della città, sotto la protezione di ingenti forze militari - le violenze e le aggressioni contro il popolo palestinese non fanno che aumentare.

Riaprire Shuhada Street è un primo passo verso la libertà e la giustizia per il popolo palestinese!
 

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente