Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Eventi ed iniziative sulla Palestina

PER UN PONTE DI CORPI

Sabato, 6 March, 2021 - 13:00

Ha la lacrima più vicina del sorriso
Da quando ha visto quel che ha visto:
I checkpoint gli svolazzavano intorno come mosche
I fucili guardavano con occhi ingordi
Cercando un passaggio nel suo corpo
Cosicché gli assassini potessero vedere il sole attraverso i fori delle
pallottole.
Ha la lacrima più vicina del sorriso
Da quando ha visto sgozzare i giocattoli
E occhi di piccoli asciugare la possibilità di lacrime con rabbia e vento
Da quando ha visto donne ai checkpoint pulirsi il sangue con le
maniche delle vesti
E portare i loro bebè con ciglia bagnate dall'odore della morte.
Aveva la lacrima più vicina del sorriso
Quando nell'aula si è alzato a leggere la mia poesia
Che parlava di un uomo che aveva la lacrima più vicina del sorriso
Ucciso nelle strade di Ramallah.
Quale inferno è quello che rende la distanza così lontana
Tra le labbra e il sorriso?
A fine sera però
Cinque ore prima dell'addio
Ha riso dicendomi
Veglierò con te, poeta Così che torni un'altra volta.

“Alfredo Tradardi” di Ibrahim Nasrallah

Questi versi di Nasrallah per introdurre un concetto/bisogno. Come persone cui sta a cuore la vita dei palestinesi, per necessaria conseguenza, sentiamo il dovere di mobilitarci per i migranti abbandonati nel recinto dei Balcani. La rete pro Palestina di Milano fa suo il Manifesto e aderisce estendendo idealmente il Ponte di Corpi dalla Bosnia ai confini che chiudono in una morsa Gaza e i territori palestinesi, dove i numerosi tentativi di attraversamento vedono spesso ripetersi rituali omicidi, anche contro donne e minori. Accogliere e prendersi cura è portare la vita nel mondo ogni giorno: prendersi cura dell'altro è il filo rosso che può tenere insieme, da una parte all'altra del mondo, i legami spezzati da guerre, colonialismo, razzismo e disastri ambientali.

- NO alla violenza dei respingimenti che non consentono neppure la legittima presentazione delle domande di asilo
- NO al razzismo e alla discriminazione
- SI al diritto insito in ogni essere umano di partire o di restare, di vivere dove crede la vita degna.

Gridiamo al mondo che non c'è giustizia quando migliaia di esseri umani muoiono ai confini: malediciamo quelle strisce di terra o di mare perché sono macchiate del sangue di umani respinti, torturati, deportati. Sono 5 milioni e 800 mila i palestinesi cacciati dalla loro terra e in attesa del ritorno. I migranti arrivano con bambini e donne, a volte incinte, stremati da anni di tentativi di varcare il confine bosniaco, croato e italiano: attraversano l'Italia per proseguire verso il Nord Europa alla ricerca di una vita dignitosa che vedono rifiutata. Saranno in tanti a precipitarsi ai confini, ad attraversarli, a ribellarsi alla disumanità, costruendo un grande movimento di solidarietà insieme a tutte le persone che hanno a cuore i diritti umani, la giustizia e che non tollerano la barbarie. Stiamo con loro perché di quei confini subiamo come loro, la politica, la strategia, la filosofia, gli strumenti tecnologici che vi operano, dai cui autori sono stati creati e sperimentati, prima di tutto sui palestinesi. Nessuno potrà dire di non sapere: sta per nascere UN PONTE DI CORPI ai confini insieme ad attiviste e attivisti che già presidiano questi territori.

Le associazioni propal che vi invitano a partecipare all'iniziativa:

Amal,
Associazione Palestinesi in Italia
Bds Lombardia
Comitato varesino per la Palestina
Coordinamento delle Comunità Palestinesi in Italia
Oltre il Mare
Parallelo Palestina
Psychologists for Human Rights
Salaam Ragazzi dell'Olivo
con l'adesione di Assopacepalestina-milano

Vi chiediamo di costruire insieme questo momento di solidarietà:

Sabato 6 marzo
Piazza XXIV maggio
Dalle 13.00 alle 15.00
PER UN PONTE DI CORPI

Sulle frontiere e in tutte le piazze d’Europa, per avviare un percorso di mobilitazioni che costringa i responsabili di questa politica razzista – prima di tutto l’Unione Europea e i singoli governi d’Europa – ad aprire le frontiere e ad accogliere i/le migranti e le domande di asilo.

IN DIRETTA CON LE ALTRE PIAZZE D'ITALIA E D'EUROPA

https://www.facebook.com/groups/761175317828747/permalink/783400648939547
Pagina FB: Un Ponte di Corpi
e-mail: unpontedicorpi@gmail.com gruppo FB: Per un ponte di corpi
https://www.lineadombra.org/#aggiornamenti
https://www.facebook.com/lineadombraODV/
https://www.facebook.com/groups/761175317828747/events
 

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente