Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Articolo PCHR

24 - 30 Dicembre 2020

Violazioni israeliane del diritto internazionale e del diritto umanitario internazionale nei Territori Occupati hanno continuato nel periodo di riferimento (24 - 30 Dicembre 2020).

Sommario:

  • 3 civili palestinesi feriti, tra cui 2 bambini, una donna incinta e un giornalista nell'uso eccessivo della forza delle forze di occupazione israelianein Cisgiordania e Gerusalemme est occupata.
  • Attacchi aerei israeliani su Gaza: 3 civili, incluso un bambino, ferite riportate e molteplici oggetti civili hanno subito danni Sono state riportate 8 sparatorie contro palestinesi e terreni agricoli e 3 volte contro pescherecci nella Striscia di Gaza orientale e occidentale.
  • In 117 incursioni delle forze di occupazione israelianein Cisgiordania, compresa Gerusalemme Est occupata: 84 civili arrestati, inclusi 5 bambini e 5 donne.
  • Le forze di occupazione israelianeprendono le misure di 11 case a Jenin e Salfit.
  • Demolizione di 2 case, 7 caserme e 4 altri stabilimenti; avvisi di cessazione della costruzione e demolizione serviti a 4 serre in Cisgiordania.
  • Decisione di demolizione emessa su una casa; due edifici lasciati liberi per la confisca e un negozio autoevacuato in preludio alla sua demolizione a Gerusalemme est;.
  • Intensificazione degli attacchi dei coloni in Cisgiordania: attacchi su larga scala contro veicoli e case palestinesi con pietre e alberi sradicati in manovre di accaparramento di terre.
  • Le forze di occupazione israelianehanno stabilito 60 posti di blocco militari temporanei in Cisgiordania e hanno arrestato 9 civili palestinesi su detti posti di blocco

Crimini e violazioni israeliane contro i civili palestinesi:

Le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno continuato a commettere crimini e violazioni a più livelli contro i civili palestinesi e le loro proprietà, inclusi raid nelle città palestinesi caratterizzati da un uso eccessivo della forza, aggressioni, abusi e attacchi ai civili che vengono condotti principalmente dopo mezzanotte nelle prime ore del mattino. Questa settimana si è assistito a un'escalation di attacchi dei coloni, principalmente lanci di pietre contro case e veicoli civili in Cisgiordania. Inoltre, le demolizioni delle forze di occupazione israelianedi case e proprietà palestinesi sono continuate come parte dell'annessione de facto di Israele e con vari pretesti in Cisgiordania e Gerusalemme est.
 

Sparatorie da parte dell'IOF e violazione del diritto all'integrità fisica:

Undici civili, tra cui due bambini, una donna incinta e un giornalista, sono stati feriti nell'uso eccessivo della forza delle forze di occupazione israelianein Cisgiordania: 4 civili, tra cui 2 bambini, hanno riportato ferite in 3 attacchi delle forze di occupazione israelianea Jenin avvenuti durante raid e incursioni, così come Le forze di occupazione israelianesparano vicino al Muro di annessione. Altri 3 hanno riportato ferite durante la repressione da parte delle forze di occupazione israelianedi una protesta a Kafr Malik - Ramallah; Altri 2, tra cui una donna incinta, hanno riportato ferite all'interno del Palestine Medical Complex a Ramallah. Un altro civile palestinese e un giornalista sono rimasti feriti nell'attacco delle forze di occupazione israelianealla protesta settimanale di Kafr Qaddum a Qalqilya. Nella Striscia di Gaza, 3 civili palestinesi, tra cui una bambina (una bambina), hanno riportato ferite e ingenti danni sono stati documentati in oggetti civili durante gli attacchi aerei delle forze di occupazione israelianesul quartiere di al-Tofah, un quartiere densamente popolato a est di Gaza City Gaza. Anche questa settimana, sono state segnalate 8 sparatorie delle forze di occupazione israelianesu terreni agricoli e tre volte su pescherecci nella striscia di Gaza orientale e occidentale.
 

Incursioni delle forze di occupazione israelianee arresti di civili palestinesi:

Le forze di occupazione israelianehanno effettuato 117 incursioni in Cisgiordania, inclusa Gerusalemme est occupata. Quelle incursioni includevano incursioni di case civili e sparatorie, allettando la paura tra i civili e attaccando molti di loro. Durante le incursioni di questa settimana, sono stati arrestati 84 palestinesi, inclusi 5 bambini, 5 donne e un giornalista. Durante le incursioni, le forze di occupazione israelianehanno preso le misure di 11 case: 2 a Jenin che appartengono alle famiglie di due palestinesi, uno dei quali è stato ucciso dalle forze di occupazione israelianee l'altro è imprigionato da Israele per un presunto attacco contro le Foi. Le restanti 9 case sono state misurate senza un motivo noto. Le forze di occupazione israelianehanno anche confiscato diversi veicoli durante le incursioni in Cisgiordania.
 

Demolizioni:

Il PCHR ha documentato 12 incidenti, tra cui:

  • Gerusalemme Est occupata: decisione di demolizione contro una casa a Silwan; negozio evacuato in preludio alla sua demolizione a Jabel Mukaber; due famiglie ricevono avvisi di sfratto a Jabal Batin alHawa in una decisione a favore di Ateret Cohenim, un'organizzazione di insediamento.
  • Jenin: avvisi di cessazione della costruzione notificati a 4 case e serre; avviso di demolizione servito a una serra
  • Nablus: 4 stabilimenti civili rasi al suolo.
  • Tubas: avviso di demolizione notificato alla scuola elementare di al-Maleh.
  • Hebron: due case demolite a Yatta.
  • Salfit: demolita una caserma di stagno.
  • Gerico: 6 baracche demolite e 350 ulivi sradicati.
  • Betlemme: 70 dunum rase al suolo.
     

Attacchi di coloni:

I lavoratori sul campo del PCHR hanno segnalato e documentato 12 episodi di violenza da parte dei coloni:

  • Assalto a diverse case e veicoli che hanno causato danni in diverse città di Nablus, Tulkarm, Salfit e al-Bireh;
  • 34 piantine di ulivo (5 anni) sradicate e rubate a Hebron;
  • I coloni hanno fatto irruzione a Kifl Haris a Salfit, hanno lanciato pietre contro le case e terrorizzato la comunità: 2 bambini (ragazze) hanno riportato ferite
  • Avvisi di sequestro di terreni collocati in un terreno a Biddya - Salfit.
     

Politica di chiusura israeliana e restrizioni alla libertà di movimento:

La Striscia di Gaza subisce ancora la peggiore chiusura nella storia dell'occupazione israeliana dell'oPt in quanto è entrata nel 14 ° anno consecutivo, senza alcun miglioramento nella circolazione di persone e merci, condizioni umanitarie e con conseguenze catastrofiche su tutti gli aspetti della vita.

Nel frattempo, le forze di occupazione israelianehanno continuato a dividere la Cisgiordania in cantoni separati con strade chiave bloccate dall'occupazione israeliana dalla Seconda Intifada e con posti di blocco temporanei e permanenti, dove i movimenti civili sono limitati e sono soggetti ad arresto.
 

Leggi l'intero report: 24 - 30 Dicembre 2020
 

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente