Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Analisi e Articoli

ALLERTA FF3 - SHIP TO GAZA

Comunicato a tutte le realtà che sostengono la resistenza palestinese

Cari/e compagni/e,

  ancora una volta abbiamo creduto che l'assedio di Gaza si possa e si debba rompere, e ancora una volta abbiamo creduto in un'imbarcazione che potesse raggiungere la più grande prigione a cielo aperto che la storia ricordi.

Con impegno ed entusiasmo abbiamo collaborato alla messa a punto della Estelle, e l'abbiamo accolta nei nostri porti con il calore e la vicinanza che questa missione merita. Ora il veliero svedese naviga nelle acque del Mediterraneo, alla volta di Gaza, e noi seguiamo con attenzione i suoi spostamenti, nell'attesa del suo arrivo.

Purtroppo, però, conosciamo le ultime dichiarazioni di Netanyahu, che vuole bloccare la Estelle, così come ci è noto l'esito delle due Freedom Flotilla precedenti. Per questo, pensiamo sia giusto tenere alta l'attenzione nei prossimi giorni, ma soprattutto crediamo sia necessario tenersi pronti rispetto a qualsiasi eventualità, pronti a scendere in strada contro i crimini sionisti.

Pensiamo possa essere mediaticamente più efficace coordinare l'azione in quante più città possibili, ed è per questo che proponiamo, se e non appena la marina sionista bloccherà la Estelle, di scendere nella piazza principale di ciascuna delle nostre città e srotolare da un edificio (per chi avrà la possibilità di "salire" da qualche parte) uno striscione con una scritta comune, che potrebbe essere "STOP ALL'ASSEDIO DI GAZA. STOP AI CRIMINI DI ISRAELE".

La nostra resta ovviamente una proposta, ben vengano idee migliori; teniamo solo conto del tempo che stringe: Israele non ci dovrà cogliere impreparati!

Con la Palestina nel cuore
Rete di Solidarietà con il Popolo Palestinese - Milano

 

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente