Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Analisi e Articoli

Comunicato PFLP sulla crisi in Siria

Dichiarazione dell'Ufficio Politico del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina sulla crisi in Siria:

15/11/2011

Di fronte alla decisione del Consiglio ministeriale della Lega Araba del 12/11/2011 di sospendere la partecipazione della Repubblica araba siriana dal Consiglio della Lega araba, dalle sue riunioni e dalle sue istituzioni, l'ufficio politico del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina si oppone, consapevole che questa pericolosa decisione potrebbe causare ripercussioni negative sulla Siria e sul suo movimento popolare democratico, con il rischio di sconvolgere la sicurezza dell'intera regione.

Il FPLP mette in guarda sull'intromissione esterna in Siria che potrebbe provocare l'intervento dei paesi della NATO, mettendo così in pericolo la Siria, il suo popolo e il suo destino. Per questo il Fronte Popolare vede come soluzione a tale crisi il dialogo e le riforme nazionali serie e concrete, in modo da non versare altro sangue e mantenere la sovranità della Siria, la sua unità nazionale, la democrazia e il diritto alla giustizia, alla dignità, alla libertà e al pluralismo sociale.

Il Fronte Popolare ribadisce che la posizione ufficiale palestinese deve essere quella di non votare tale risoluzione, perché rappresenta un allontanamento dagli interessi del popolo palestinese e più in generale di quello arabo.

Tale risoluzione inoltre può essere usata dal nemico sionista e imperialista per interrompere le trasformazioni della democrazia nazionale che si stanno susseguendo nella regione araba, e per giustificare le varie forme di aggressione il cui obiettivo è sconvolgere la regione e imporne l'egemonia, per saccheggiare le risorse di questa zona e per interrompere il suo sviluppo.

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente