Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Analisi e Articoli

Dichiarazione dal Ramo nelle carceri del FPLP nel giorno dei prigionieri palestinesi: sollevare la questione dei prigionieri in tutte le arene internazionali

Per le masse del nostro popolo in lotta, nelle vie e nelle piazze della Palestina, nei campi, in esilio e nella diaspora scriviamo da dietro le sbarre e queste alte mura.

I vostri figli imprigionati e i vostri compagni di lotta per la nostra patria e la nostra causa vi salutano. Chiniamo il capo davanti ai martiri il cui sangue è stato versato ogni giorno nella lotta per la Palestina, per la nostra gente, per i nostri diritti e la nostra terra. Salutiamo le madri dei martiri e dei prigionieri, abbracciamo la resistenza del popolo palestinese e i suoi combattenti, orgogliosi di Gerusalemme dove la popolazione combatte giorno e notte in difesa della loro libertà, della loro dignità e della loro identità.

Il nostro valoroso popolo rinnova la lotta e continua il percorso della rivoluzione e della resistenza per liberare la nostra terra dall’occupazione e per raggiungere la liberazione e il ritorno dei profughi.

Siamo con voi oggi in occasione della Giornata dei prigionieri palestinesi, momento in cui cui il nostro popolo si unisce alla causa dei prigionieri che ricorre ogni anno ma che sostiene quotidianamente. Cogliamo l'occasione per salutare i martiri del movimento dei prigionieri le cui vite sono state prese dai torturatori sionisti e nelle misere cliniche del carcere a causa della voluta e deliberata negligenza medica. Salutiamo i fratelli e i compagni che lottano in Ramle, clinica della prigione, le sorelle e le compagne nelle carceri di Hasharon e Damon, i detenuti anziani ed i nostri giovani figli imprigionati.

In quest'occasione noi del Ramo nelle carceri del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, guidato dal Segretario Generale compagno Ahmad Sa'adat e dalla nostra compagna Khalida Jarrar, salutiamo fieri le masse in lotta in tutto il mondo. Lo spirito della lotta è autentico, appassionato e determinato, con un prezioso spirito di sacrificio. Si lotta e si soffre insieme, con i vostri figli, i vostri fratelli e le vostre sorelle, i prigionieri.

Il Giorno dei prigionieri palestinesi è il giorno del popolo palestinese che ha lotta ormai da quasi un secolo, sfidando l'oppressione e la tirannia e affrontato l'occupante, in cerca di libertà e di liberazione. È il giorno del nostro popolo che ha scritto una storia brillante e onorevole e che sfida l'arroganza del carceriere, trasformando le celle in spazi di lotta, dove i prigionieri e le loro famiglie lottano insieme, in una lotta con tutte le nostre persone in ogni villaggio, città, campo profughi, in ogni strada e in ogni piazza.

In questo giorno si sottolinea l'importanza di rafforzare l'unità nazionale e di formare una leadership nazionale unificata imn grado di sostenere la determinazione del nostro popolo e l'Intifada in atto, sulla strada della sconfitta dell'occupazione e della liberazione della terra e della gente di Palestina.

Nell'ambito delle manifestazioni di sostegno si sottolinea la necessità di concentrarsi sulla questione dei prigionieri che sono malati ed esposti alle peggiori pratiche che dimostrano la natura razzista odiosa delle istituzioni dell'occupazione, gli anziani, i minorenni e coloro che sono soggetti a vessazioni quotidiane per mano dei carcerieri.

Rinnoviamo il nostro appello per internazionalizzare la questione dei prigionieri palestinesi e di sollevare la questione in tutto il mondo e in tutte le arene internazionali: presso la Corte penale internazionale, nel Consiglio dei diritti umani alle Nazioni Unite e altrove, chiedendo indagini e la responsabilità per le pratiche e gli abusi dello Stato sionista contro i prigionieri nel corso degli ultimi decenni.

La questione dei prigionieri palestinesi dovrebbe essere una delle principali preoccupazioni dell'opinione pubblica internazionale, da considerarsi come una questione morale, umana e politica che si rivolge alle coscienze dell'umanità.

Gloria ai martiri del popolo palestinese e alla rivoluzione palestinese. Libertà per i prigionieri della libertà. Vittoria per il nostro popolo che resiste!

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente