Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Analisi e Articoli

FPLP: le esecuzioni extragiudiziali di giovani palestinesi non spegneranno le fiamme dell'Intifada

Il compagno Jamil Mizher, membro dell'Ufficio Politico del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina e leader della sua sezione a Gaza, ha dichiarato che le esecuzioni in corso extragiudiziali e a sangue freddo contro i palestinesi nella Cisgiordania occupata, a Gerusalemme e nei Territori del '48 non piegheranno la volontà dei giovani palestinesi in rivolta per la vittoria della Palestina.

Mizher ha affermato che c'è una proposta in corso di formalizzazione da parte del FPLP da sottoporre a tutte le fazioni in modo da formare una leadership unificata per trasformare queste azioni di massa in una massiccia rivolta popolare. «Le esecuzioni e gli omicidi rappresentano un disperato tentativo di stroncare la fiamma della rivolta. I tentativi di uccidere giovani uomini e donne palestinesi a sangue freddo riflettono il razzismo e il fascismo dello Stato di Israele ed il suo obiettivo di spazzare la spina dorsale dell'Intifada. Al contrario però, queste esecuzioni, diventano in realtà un forte incentivo a continuare la lotta, scoraggiando gli attacchi terroristici dei coloni».

Mizher ha sottolineato che il popolo palestinese e le sue forze politiche si trovano ad affrontare una vera e seria opportunità di unirsi per affrontare le sfide odierne e confrontarsi con i reati dei coloni e dei soldati, tra cui i piani dell'occupante di dividere la moschea di Al-Aqsa territorialmente e temporalmente. Questo richiede anche iniziative palestinesi a livello internazionale, per esporre e denunciare i crimini dell'occupazione contro il popolo palestinese e perseguire i suoi leader nei tribunali internazionali.

Mizher ha invocato un intervento a livello nazionale palestinese per ripristinare l'unità e organizzare una leadership unificata nazionale in grado di intensificare l'Intifada e renderla in grado di confrontarsi con l'occupazione israeliana. Il compagno ha inoltre ribadito la richiesta di una riunione della leadership provvisoria dell'OLP, che comprende tutte le principali fazioni palestinesi, tra cui Hamas e la Jihad islamica, al fine di concordare insieme, nel quadro di questa eroica rivolta, un piano per intensificare la rivolta permettendogli di raggiungere gli obiettivi e le aspirazioni del nostro popolo.

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente