Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Analisi e Articoli

La sezione di Sydney dell’Unione marittima australiana sostiene la campagna Boicotta HP

In linea con la sua tradizione di solidarietà con le lotte mondiali per la giustizia e l'uguaglianza, la sezione di Sidney dell'Unione marittima australiana ha aderito alla campagna internazionale Boicotta HP nella sua riunione del 29 ottobre. I membri si sono impegnati a non acquistare prodotti HP chiedendo un boicottaggio totale dei prodotti HP e il disinvestimento dalle società HP fino a quando non verranno annullati tutti i contratti che sostengono la violazione israeliana dei diritti dei palestinesi e del diritto internazionale. Si sono anche impegnati a sensibilizzare i membri del sindacato sulla complicità delle aziende HP con i crimini di Israele.

In passato, il sindacato è stato solidale con il movimento antiapartheid sudafricano, e gli stessi valori di libertà, giustizia e uguaglianza sono al centro del movimento palestinese di boicottaggio, disinvestimento e sanzioni di cui il boicottaggio di HP è parte.

Paul McAleer, segretario della sezione di Sidney del MUA, ha dichiarato:

Chiediamo alle aziende HP, HP Inc. e HP Enterprise e alla loro spin-off DXC Technology di porre fine a tutti i contratti che forniscono a Israele strumenti - tecnologia, competenza e attrezzature – che consentono la violazione dei diritti umani dei palestinesi e del diritto internazionale. Fino ad allora, invitiamo al boicottaggio e al disinvestimento nei confronti di queste aziende.

Paul McAleer ha inoltre aggiunto:

Siamo solidali con la lotta palestinese per la libertà e la giustizia mentre continuiamo a stare dalla parte di tutti i popoli sfruttati e oppressi. I boicottaggi hanno aiutato a porre fine all'apartheid in Sudafrica e speriamo che pongano fine a l’apartheid imposto ai palestinesi.

Bruce Knobloch del BDS Australia ha dichiarato:

Non acquistare i prodotti HP è una delle nostre campagne chiave. Abbiamo organizzato azioni e sensibilizzato sul modo in cui le aziende HP facilitano l'occupazione, l'apartheid e la colonizzazione del popolo palestinese. Abbiamo in programma di portare questa campagna in seno ad altri sindacati che sostengono la parità dei diritti umani.

HP Inc. è l'unico fornitore di computer per le forze di occupazione israeliane. HP Enterprise fornisce i server per il registro della popolazione israeliana atto a consentire l'apartheid. In passato, HP ha fornito la tecnologia per il sistema Basel per l'accesso [con riconoscimento] biometrico ai posti di blocco israeliani e un database per le carceri israeliane. Il Comitato Nazionale Palestinese del BDS invita al boicottaggio e al disinvestimento nei confronti delle aziende HP fino a quando non dimostrino di non essere più complici dell'oppressione israeliana del popolo palestinese.

La sezione di Sydney dell’Unione marittima australiana, è uno dei sindacati sempre più numerosi che hanno aderito alla campagna Boicotta HP e che continuano ad accrescerla. All'inizio di quest'anno ha aderito alla campagna il secondo più grande sindacato del Regno Unito, Unite the Union. Ad aprile, il più grande sindacato dei Paesi Bassi, Federatie Nederlandse Vakbeweging (FNV), ha cancellato HP dal novero dei partner per le sue offerte ai propri iscritti.
 


Fonte: BNC con La mozione (in inglese)
Traduzione di BDS Italia

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente