Link e Siti esterni
Informazioni e Notizie
Articoli ed Analisi

Analisi e Articoli

Oslo compie 25 anni e dimostra che il BDS è fondamentale per un futuro di libertà e giustizia

Mentre gli accordi di Oslo compiono 25 anni, vediamo che il "processo di pace" è servito da copertura per Israele al fine di sottrarre altra terra palestinese, espellere altri palestinesi dalle loro case e commettere crimini di guerra contro palestinesi privi di colpe. È più importante che mai raddoppiare i nostri sforzi per isolare l'apartheid israeliana e creare un futuro in cui saremo tutti liberi.

Oggi è il 25° anniversario della firma degli Accordi di Oslo, e la vita per i palestinesi è peggiorata. Il "processo di pace" di Oslo è servito da copertura per Israele al fine di sottrarre altra terra palestinese, espellere altri palestinesi dalle loro case e commettere crimini di guerra contro palestinesi privi di colpe. Israele ha introdotto una legislazione che formalizza il suo sistema di apartheid, usando la legge per discriminare sistematicamente i palestinesi nativi e negandoci i nostri diritti fondamentali.

Noi insistiamo sui diritti globali della nostra gente, che gli accordi di Oslo hanno minato, in particolare il diritto dei nostri rifugiati a tornare alle loro case d'origine, così da continuare a rafforzare la nostra lotta popolare per la libertà, la giustizia e l'uguaglianza. Noi continuiamo inoltre a costruire sul piano globale il movimento BDS, come la più efficace strategia di solidarietà per tagliare i collegamenti di complicità con il regime di oppressione israeliano. Dopo 25 anni di consolidamento dell'apartheid israeliano di Oslo, è giunto il momento per la giustizia e la responsabilità.

Poiché l'amministrazione Trump si schiera sfacciatamente con Israele e l'Unione europea continua con la sua complicità, schierandosi con noi solo a parole, è più importante che mai per le persone di coscienza di tutto il mondo sostenere il BDS, il nostro movimento pacifico e anti-razzista.

Un'efficace solidarietà con la nostra lotta oggi significa approvare un embargo militare contro il regime di apartheid di Israele, impegnarsi in iniziative di boicottaggio accademico e culturale contro le sue istituzioni complici, fare campagne per il disinvestimento da aziende che sono complici dei suoi crimini o mettere sotto pressione il suo regime di estrema destra.

Come nella lotta per la libertà in Sudafrica, la giustizia può prevalere in Palestina con il sostegno dei movimenti per la giustizia di tutto il mondo.

Raddoppiamo i nostri sforzi per isolare l'apartheid israeliana e creare un futuro in cui saremo tutti liberi.
 


Fonte BNC
Traduzione di BDS Italia

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente