Apartheid israeliana

Sostenere la lotta palestinese contro la repressione interna

Comunicato del Comitato Nazionale Palestinese per il BDS (BNC)

Contesto:

Da quando l'attivista palestinese anticorruzione e per diritti umani Nizar Banat è stato arrestato e picchiato duramente la scorsa settimana dalle forze di sicurezza dell'Autorità Palestinese (AP) ed è morto durante la loro custodia, l'opinione pubblica palestinese è rimasta indignata. Questi arresti e torture costituiscono violazioni flagranti dei sacrosanti principi palestinesi e delle convenzioni internazionali sui diritti umani di cui l'Autorità Palestinese è parte. Grandi proteste per le strade e sui social media, così come iniziative a livello di comunità, hanno avuto luogo in Cisgiordania e a Gaza, con la partecipazione di cittadini palestinesi dell'attuale Israele. Diverse proteste sono state accolte con una dura repressione da parte delle forze di sicurezza, tra cui molti agenti in abiti civili, come documentato dagli osservatori palestinesi per i diritti umani.

Decine di nuove zone libere dall'apartheid dichiarate in tutto il mondo

Dal Messico alla Francia, dal Brasile al Canada e oltre, decine di nuovi spazi si uniscono alla campagna #ApartheidFreeZones [Spazi Liberi dall'Apartheid Israeliana - #SPLAI in Italia, NdT] in risposta alla richiesta palestinese di sostegno reciproco e solidarietà internazionale. 

Porre fine a razzismo, colonialismo e apartheid è nelle nostre mani #InOurHands

Un numero senza precedenti di celebrità sportive si batte per i diritti dei palestinesi

Professionisti maschili e femminili del football (sia calcio che football americano), intere squadre di calcio, giocatori di cricket, giocatori di basket, pugili e altro hanno tutti voluto mostrare coraggiosamente attraverso i social media la loro solidarietà ai palestinesi che vivono sotto la brutale oppressione dell'apartheid israeliano.

Durante la più recente ondata di violenti attacchi israeliani contro i palestinesi un numero senza precedenti di atleti di tutto il mondo e di tutti gli sport si è espresso a favore dei diritti dei palestinesi.

CAF, tirati fuori da Sheikh Jarrah!

Questo sabato 5 giugno si tiene l'assemblea annuale degli azionisti della CAF, una società basca che sta costruendo la metropolitana leggera Jerusalem Light Rail (JLR), una linea di tram che collega gli insediamenti illegali israeliani a Gerusalemme.

La metropolitana leggera (JLR) passa attraverso la Gerusalemme occupata, compreso il quartiere palestinese di Sheikh Jarrah, in cui Israele vuole realizzare una pulizia etnica.

Abbiamo bisogno del tuo aiuto per fare pressione sugli azionisti della società CAF, la CAF deve porre fine alla sua complicità con la violenta occupazione israeliana di Gerusalemme.

Pagine

Subscribe to RSS - Apartheid israeliana

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente