Campi profughi palestinesi

Troppo di una cosa buona? I Palestinesi scoprono il lato negativo del boom dell'assistenzialismo estero

Con l'aggravarsi dell' insicurezza alimentare e la caduta del Pil, i palestinesi in Cisgiordania scoprono che che la loro economia dipendente dagli aiuti esteri è insostenibile.

CAMPO PROFUGHI DHEISHEH, WEST BANK

Luay Abdel Rafah non si è occupato della visita del presidente Obama nella vicina Betlemme venerdì scorso, nè dell' annuncio che gli Stati Uniti avrebbero sbloccato 500 milioni di dollari dei fondi statunitensi per il governo palestinese. Era occupato a prendersi cura dell' ultimo raccolto biologico della stagione di ravanelli, cipolla, lattuga in un giardino pensile sopra il congestionato Campo Profughi di Dheisheh.

Per non dimenticare... il Diritto al Ritorno - Tutti a Gaza 2013

Siamo donne e uomini che ritengono che il diritto al ritorno sia un punto irremovibile e centrale per il futuro del popolo di Palestina. Nessun risarcimento potrà mai ripagare le sofferenze e le privazioni di decenni di diaspora, ma il riconoscimento di questo diritto è l’unico modo per poter pensare ad una soluzione che ponga fine all’occupazione delle terre palestinesi.

Per queste ragioni crediamo che si debba ricordare a noi e al mondo che l’occupazione ha generato una terribile diaspora del popolo di Palestina e che oggi ci sono palestinesi in Libano, come in Giordania, Siria, Iraq e altri Paesi – non ultimo il nostro Occidente ma che ci sono palestinesi rifugiati nella stessa Palestina.

L'apartheid israeliano: un mezzo che conduce ad un fine, e non un obiettivo fine a se stesso

La sessione Sudafricana del Tribunale Russell sulla Palestina, ha intensamente discusso se le pratiche israeliane contro la popolazione Palestinese costituiscono reato di Apartheid. Le conclusioni di tale sessione  hanno affermato che Israele sta commettendo il crimine di Apartheid contro il popolo Palestinese.

Il regime di apartheid israeliano non si limita ai palestinesi che vivono nei Territori Occupati Palestinesi (TOP), ma mira anche ai palestinesi che risiedono all’interno della “Green Line”. Le riflessioni sul fatto se la soluzione ad uno o due Stati costituiscono il mezzo adeguato per porre fine all’ingiustizia e la sofferenza nella Palestina storica, senza trascurare il fatto che un soggetto giuridico, in tale territorio, e’ gia’ stato adottato: i palestinesi, ovunque essi risiedono, sono collettivamente esposti ad un unica struttura di apartheid. I principlai componenti discriminatori di questa struttura che vengono applicati nei confronti dei palestinesi, riguardano la nazionalita’, la cittadinanza, i diritti di residenza e la proprieta’ terriera.

DOSSIER: La giudaizzazione della Palestina

Si mette a disposizione nella versione italiana l'ultimo dossier di ICAHD sulla Giudaizzazione della Palestina e sul trend dei dislocamenti.

Questa pubblicazione fornisce un’analisi politica delle cause alla radice e delle conseguenze della politica israeliana della demolizione delle case palestinesi e di altre strutture nei Territori Occupati della Cisgiordania. Tutti gli episodi registrati sono stati verificati e documentati da partner del Displacement Working Group.

La demolizione delle case e gli sfratti forzati sono tra le più efferate pratiche di Israele nei Territori Occupati della Palestina (OPT). Nel 2011, anno record per le dislocazioni, 622 strutture palestinesi sono state demolite dalle autorità israeliane, di queste il 36% (222 strutture) erano case di famiglie; le restanti erano correlate a mezzi di sussistenza (incluse scorte d’acqua e strutture agricole), sono state inoltre dislocate 1094 persone, quasi il doppio del 2010. Leggi tutto il report
 

Pagine

Subscribe to RSS - Campi profughi palestinesi

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente