Freedom Flottilla

Discussione sulla resistenza nonviolenta

Vergato Bologna Italia - 14 luglio 2012

Grazie Lina,

Il tuo intervento e’ importante, per noi che da tanti anni lavoriamo e partecipiamo da "esterni" alla lotta Palestinese contro l’occupazione Israeliana.

Io lavoro in un istituto di ricerche per la pace che sostiene la necessita’ di dotare la societa’ civile in tutti i paesi del mondo di uno strumento organizzato chiamato Corpi civili di pace. Lavoriamo per l’empowerment delle societa’ civili ed i loro diritti con strumenti nonviolenti per il cambiamento sociale. Non siamo sostenuti da fondi pubblici e politici ed i fondi per le nostre azioni sono personali o frutto di crowd funding.

PRIMI PASSI PER ACCOGLIERE LA S/V ESTELLE A LA SPEZIA

Il giorno 8 luglio 2012, si è tenuta una riunione presso il Museo della Resistenza di Fosdinovo per organizzare il lancio della campagna di sostegno alla missione umanitaria “Ship to Gaza”, che vede già impegnato il veliero Estelle lungo i porti svedesi, e che sosterà nei porti di Norvegia, Irlanda, Spagna, forse Francia, e Italia, prima di dirigersi verso Gaza.

Notevole la partecipazione e tante le proposte di partecipazione agli eventi estivi.

Le persone intervenute si sono date appuntamento per il prossimo incontro, operativo; per chi potrà, domenica 22 luglio (orario da decidere) presso la festa di Bolano (SP), per poi rivedersi sabato 4 o domenica 5 agosto (giorno e orario da decidere) a Seravezza, vicino a Viareggio (LU).

Estelle: storia di un veliero finlandese, di un ex parà israeliano e di una nuova Arca di Noè a Gaza.

La drammatica crisi siriana, con il suo carico di implicazioni regionali e globali, ha confinato sullo sfondo quello che rimane il cuore dell’instabilità del Vicino Oriente: la Palestina.

La drammatica crisi siriana, con il suo carico di implicazioni regionali e globali, ha confinato sullo sfondo quello che rimane il cuore dell’instabilità del Vicino Oriente: la Palestina. Nonostante non...

Nonostante non se ne parli quasi più, la Striscia di Gaza è tuttora stretta nella morsa dell’assedio israeliano, mentre nella West Bank ed a Gerusalemme avanza senza soste il processo coloniale di espulsione dei nativi, nonostante le flebili condanne dell’ONU e dell’Unione Europea. A riportare la Palestina nell’agenda politica della comunità internazionale potrebbe essere, nei prossimi mesi, un vecchio veliero finlandese, acquistato da un’organizzazione svedese e “comandato” da un personaggio decisamente interessante.

CAMPAGNA DI SOTTOSCRIZIONE PER ESTELLE, L’ASILO "VITTORIO ARRIGONI" E GLI INTERNAZIONALI A GAZA

Milioni di lavoratori, pensionati, precari, giovani e meno giovani stanno vivendo un momento di pesantissime difficoltà. Le compagne ed i compagni, le attiviste e gli attivisti del movimento di solidarietà con la Palestina vivono le stesse difficoltà, perché sono le stesse persone che lavorano o hanno lavorato una vita intera, oppure studiano e sperano in un futuro migliore, quando non sono strette nella morsa del precariato e della disoccupazione.

Siamo consapevoli di tutto questo, ma non cambiamo la nostra scelta di indipendenza, di non avere padrini o padroni. Rilanciamo, dunque, l’appello a sottoscrivere per i nostri progetti, ognuno nell’ambito delle proprie possibilità. Ogni donazione, anche la più piccola, è preziosa.

Pagine

Subscribe to RSS - Freedom Flottilla

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente