Georges Ibrahim Abdallah

Appello per la liberazione del compagno Georges Ibrahim Abdallah

Georges Ibrahim Abdallah, militante comunista libanese di 64 anni, fermato a Lione il 24 ottobre 1984, è stato condannato all’ergastolo per delle azioni rivendicate dalle Frazioni Armate Rivoluzionarie Libanesi (FARL).

Nel 1978, ha resistito all’invasione del Libano da parte di Israele, ha combattuto al fianco del Fronte Popolare di Liberazione della Palestina (FPLP). Può essere liberato dal 1999. La sua permanenza in prigione è una scelta politica dello Stato francese, appoggiato da Israele e dagli Stati Uniti. L’ultima domanda di liberazione condizionale nel 2014 di Georges Ibrahim Abdallah è stata nuovamente giudicata “irricevibile”. Ma, dal canto nostro, questa decisione non ci scoraggia, al contrario! Questa decisione non ci farà stare zitti, al contrario!

Dichiarazione di Georges Abdallah letta all’incontro di Marsiglia

Cari/e compagni/e, cari/e amici/amiche, sono trascorsi anni, anni molto lunghi dietro queste abominevoli mura ed è sempre la stessa emozione e la stessa determinazione che si prova facendo eco alla vostra mobilitazione di solidarietà.

Compagni/e credetemi, sapervi riuniti questa sera a Marsiglia all’iniziativa del “Collettivo Paca” e appreso della partecipazione di tutte queste strutture ed espressioni di lotta, mi rafforza e mi riscalda il cuore, soprattutto mi conforta nella mia convinzione che sempre insieme, nella diversità dell’espressione solidale, si può far progredire la mobilitazione, assumendo sempre più il terreno della lotta anticapitalista e antimperialista.

LIBERTÀ IMMEDIATA PER GEORGES IBRAHIM ABDALLAH

MANIFESTAZIONE di PROTESTA - MERCOLEDÌ 25 FEBBRAIO 2015

DAVANTI ALL’AMBASCIATA FRANCESE ad ATENE
(angolo via Vas. Sofias e via Akademias)

Il rivoluzionario comunista Georges Ibrahim Abdallah ha iniziato il suo 31° anno di detenzione nelle prigioni francesi. Ogni domanda presentata finora per ottenere la libertà condizionale è stata respinta dai tribunali, adducendo ragioni varie, su pressione continuamente esercitata nei confronti dei governi francesi dal Dipartimento di Stato americano e dalla lobby sionista. Lo Stato francese, nel ruolo di protettorato, attua un sistema d’esclusione contro un militante liberabile dal 1999.

Report della mobilitazione in sostegno dei prigionieri palestinesi in Italia

Il 15 gennaio è stata la Giornata Internazionale di Solidarietà con i prigionieri palestinesi. In molte parti del mondo si sono svolte iniziative che hanno coinvolto quanti sono schierati con la Resistenza palestinese.

In Italia il Fronte Palestina ha aderito in maniera convinta organizzando iniziative in diverse città, da Salerno a Padova, Torino, Milano, Roma, Firenze, Viareggio, Pisa: sono stati organizzati presidi, dibattiti, proiezioni di filmati inerenti la condizione dei prigionieri, mostre, volantinaggi e raccolta fondi (per la campagna del FP a sostegno dei prigionieri) che hanno coinvolto alcune centinaia di persone. A questo link alcune foto delle mobilitazioni italiane ed internazionali: http://samidoun.ca/2015/01/campaign-to-free-ahmad-saadat-holds-international-day-of-action-for-palestinian-prisoners/

Pagine

Subscribe to RSS - Georges Ibrahim Abdallah

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente