Giordania

Il Segretario Generale del DFLP rivela che alcuni partiti palestinesi e regionali ostacolano la riconciliazione e incoraggiano la divisione

In un'intervista al quotidiano Al-Quds del 23 maggio 2012, Nayef Hawatmeh, segretario generale del Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina, ha rivelato che alcune forze palestinesi e regionali vogliono ostacolare la riconciliazione e incoraggiare la divisione, che porterà alla perdita di diritti nazionali. Perciò, è necessario tornare al popolo e iniziare con delle elezioni, comprese quella per la presidenza e le elezioni legislative nazionali sulla base dei principi della rappresentanza proporzionale.

Hawatmeh ha avvertito che ci sono molte voci che chiedono di non considerare la Striscia di Gaza, ritenendola un fardello finanziario, politico e sociale. Al contrario, nella Striscia di Gaza ci sono voci che chiedono di ignorare la Cisgiordania, immaginando la possibilità di costruire un emirato nella Striscia di Gaza. "La divisione è la questione più pericolosa che può portare alla perdita dei territori palestinesi e dei diritti nazionali.

Ci sono poteri all'interno di Hamas e Fatah che non vogliono che la riconciliazione faccia il suo corso a causa della loro implicazione con altre fazioni e per i loro interessi personali. Ci sono anche potenze arabe e regionali che alimentano e finanziano la divisione per i propri interessi. Pertanto, chiedo di accelerare l'attuazione dell'accordo di riconciliazione e di promulgare una legge elettorale unificata per il consiglio nazionale, legislativo, locale e degli enti pubblici secondo la rappresentanza proporzionale che consenta la ricostruzione del tessuto politico nazionale basato sulla democrazia tra tutte le componenti del popolo palestinese".

Esperto israeliano costretto ad annullare un intervento in Giordania

Pace fredda: centinaia di studenti giordani si sono radunati davanti all' Università della Giordania, ad Amman, il giovedì, protestando per l' intervento di un esperto israeliano che era previsto in una conferenza sulla salute mentale.

I manifestanti hanno chiesto che il l' intervento del dott. Gideon venisse cancellato e hanno chiamato le autorità affinchè l' ambasciatore israeliano venisse espulso dalla Giordania e venisse cancellato il trattato di pace del 1994.

Forum della Sinistra - Dichiarazione finale

I compiti della sinistra araba nelle attuali rivoluzioni sociali e i passi per affrontare l’assalto imperialista-israeliano. Il forum della sinistra araba si è riunito, su proposta del Partito Comunista Libanese, in seduta straordinaria per discutere sui compiti della sinistra araba nelle attuali rivoluzioni sociali e i passi per affrontare l’assalto imperialista – israeliano.

L’incontro è avvenuto nelle eccezionali circostanze nella nostra regione dopo il successo delle rivoluzioni tunisina ed egiziana nel rovesciare Zein Al-Abideen Bin Ali e Hosni Mubarak. La discussione si è focalizzata sull’importanza del proseguimento delle due rivoluzioni e sulla risposta ai complotti controrivoluzionari  organizzati dalle forze reazionarie arabe e sostenuti dalle potenze imperialiste, USA e sionisti in testa.

Pagine

Subscribe to RSS - Giordania

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.

PalestinaRossa newsletter

Resta informato sulle nostre ultime news!

Subscribe to PalestinaRossa newsletter feed

Accesso utente